Ultime News

Pubblicato il: 1 Febbraio 2019 alle 8:43 pm

PREVISIONI EMILIA ROMAGNA. Weekend di MALTEMPO

previsioni

SITUAZIONE GENERALE

Che tempaccio Amici. Come previsto, molte zone della nostra Regione, sono sotto l’influenza di una forte perturbazione che in queste ore sta colpendo soprattutto i settori dell’Emilia. Dal modenese fino al reggiano e dal parmense al piacentino, la pioggia, cade moderata a tratti anche forte. Una lingua d’aria più fredda alle media quote continua inoltre a provocare qualche fenomeno di gelicidio ( pioggia congelantesi). La neve ormai è lontana dal nostro Appennino in quanto le temperature sono drasticamente salite.

Dal bolognese verso la Romagna invece, la situazione rimane per ora relativamente tranquilla in quanto queste zone sono ancora riparate dall’Appennino. Per la cronaca, oggi si sono registrati valori anche prossimi ai 14-15°C in Romagna sotto il forte afflusso delle miti correnti meridionali.

EVOLUZIONE E PREVISIONI

Previsioni dunque all’insegna del brutto tempo. Sabato inizierà con un momento di pausa nelle precipitazioni e con anche qualche temporanea e timida schiarita. Ma durerà poco Amici. Col passare delle ore infatti, il meteo tornerà a peggiorare e in questo frangente arriveranno le piogge anche sulla Romagna ma ovviamente anche sul resto della Regione. Il quadro termico farà registrare una moderata diminuzione nei valori massimi in Romagna mentre aumenteranno di qualche grado sull’Emilia. La neve, se cadrà , potrà farlo solo sulle cime più alte.




La situazione comincerà a dare segnali di graduale miglioramento su domenica a partire dai settori di pianura anche se rimarremo comunque in un contesto di forte instabilità. Insomma, situazione che ci obbligherà a tenere un ombrello a portata di mano. Situazione più complesso sui monti dove il tempo risulterà più perturbato e con il ritorno di qualche nevicata fino alle quote medie.

Su domenica infatti, comincerà gradualmente ad affluire arie più fresca preludio ad un generale e maggiore raffreddamento atteso per l’inizio della nuova settimana.

Stefano Ghetti