Ultime News

Pubblicato il: 21 Marzo 2019 alle 7:04 pm

GELO e NEVE verso l’ITALIA : nuovo AGGIORNAMENTO. Ecco tutti i nuovi dettagli

Centri di calcolo a confronto

Torniamo sul discorso intrapreso in un Editoriale pubblicato nella giornata di ieri, nel quale, abbiamo scritto come, all’orizzonte, ci siano possibili ed importanti cambiamenti dal punto di vista meteo climatico.

Dopo un fine settimana di sole e di caldo fuori stagione ormai alle porte, si cerca ora di capire cosa potrà accadere con l’inizio della prossima settimana. Ad oggi, i centri di calcolo, continuano ad essere poco allineati fra loro in merito ad un possibile ritorno del GELO e della NEVE sull’Italia. Cerchiamo di capire allora,  dopo la consultazione degli ultimi aggiornamenti in nostro possesso, quali sono le possibili ipotesi.




Il centro di calcolo americano

Al momento è sicuramente il meno convinto nel proporre scenari di GELO e NEVE sull’Emilia Romagna e sull’Italia in genere. Il centro di calcolo americano infatti, segue un percorso decisamente più orientale. Per capirci meglio, vedrebbe l’aria fredda in discesa dal Nord Europa dirigersi direttamente verso i Balcani, facendo sentire solo un modesta influenza sul nostro Paese e sui settori più orientali dell’Emilia Romagna.

In sostanza, se dovesse avere ragione il centro di calcolo statunitense, fra Lunedì notte e la giornata di Martedì, si potrebbero attivare venti di Bora con qualche fugace rovescio temporalesco solo sulla Romagna e qualche spruzzata di NEVE fino a quote medio alte sull’Appennino centro emiliano e romagnolo. Il tutto ovviamente condito da un generale seppur moderato calo termico. Fra mercoledì e Giovedì poi, la situazione andrebbe nuovamente e gradualmente migliorando in vista di un ritorno dell’alta pressione da Venerdì.

Rimane più severo il Centro europeo

Ben conosciuto dai più esperti del settore come il Centro di Reading, quest’ultimo continua a disegnare uno scenario decisamente più agressivo rispetto a quello oltre Oceano. L’aria gelida proveniente dal Nord Europa, punterebbe dritta verso l’Italia ed il suo ingresso andrebbe a formare un vortice di bassa pressione sul mare di Liguria con conseguente importante peggioramento delle condizioni meteo anche sull’Emilia Romagna.

Fra il pomeriggio e la sera di Lunedì infatti, forti temporali con anche alcune grandinate, colpirebbero dapprima le zone della Romagna per poi spingersi rapidamente anche verso i settori dell’Emilia. Ci sarebbero poi nevicate anche piuttosto abbondanti fino a quote molto basse su tutta l’area appenninica.

Il maltempo proseguirebbe fino alla prima parte di Martedì mentre verso il pomeriggio/sera la situazione andrebbe migliorando a partire dai settori pianeggianti. Anche Martedì mattina la neve potrebbe continuare a cadere fino ad interessare le aree collinari. Le temperature potrebbero crollare anche di 15°C rispetto al weekend. Insomma, si aprirebbe la strada ad una parentesi da pieno inverno.

Quale sarà a conti fatti lo scenario più plausibile

Al momento, almeno secondo la nostra opinione, continua a rimanere più probabile lo scenario ipotizzato dal centro americano. In queste ultime 12 ore infatti, quello europeo, ha leggermente modificato la sua linea di tendenza avvicinandosi leggermente a quello americano. E’ tuttavia una situazione ancora in forte fase di evoluzione e sarà necessario aggiornarci più volte.

Stefano Ghetti