Ultime News

Pubblicato il: 24 Marzo 2019 alle 4:52 pm

MALTEMPO EMILIA ROMAGNA: confermati TEMPORALI, GRANDINE e NEVE in basso. Ecco dove

MALTEMPO EMILIA ROMAGNA: confermati TEMPORALI, GRANDINE e NEVE in basso. Ecco dove

IL PARADOSSO

Parlare di vortici d’aria fredda di origine polare in una giornata, quella di oggi, fra le più calde di questo periodo è davvero paradossale. Per la cronaca, i valori massimi di oggi, hanno toccato picchi prossimi ai 24-25°C su molti settori dell’Emilia. Tornando sull’argomento freddo, anche gli ultimi aggiornamenti provenienti dai Centri di calcolo, confermano ulteriormente quanto già previsto nei precedenti. 

E’ dunque confermato l’arrivo di un attivo fronte freddo per la serata di Lunedì. La causa va ricercata nello spostamento verso il nord Europa dell’anticiclone delle Azzorre, responsabile di questo caldo weekend in EMILIA ROMAGNA.

Il suo movimento verso nord infatti, attiverà intensi venti freddi diretti proprio verso l’Italia, i quali, cominceranno a colpire già dal tardo pomeriggio di Lunedì il basso Friuli ed il Veneto dove potranno scoppiare forti TEMPORALI a tratti accompagnati dalla GRANDINE. Ma vediamo più nel dettaglio come evolverà in EMILIA ROMAGNA questa rapida ma intensa passata di MALTEMPO.




TEMPORALI, GRANDINE, NEVE E FORTI VENTI

Dopo aver colpito gran parte del triveneto, il fronte freddo raggiungerà di gran carriera anche l’EMILIA ROMAGNA colpendo in particolar i settori del ferrarese, la Romagna e l’EMILIA centrale. Su queste zone, prestare attenzione ai TEMPORALI che potrebbero risultare a tratti anche di forte intensità ed accompagnati anche dalla GRANDINE. I venti freddi di Bora infatti, contrasteranno con l’aria più mite preesistente guadagnando ulteriormente di energia. Attese forti raffiche di vento specie lungo le coste.

La fase di brutto tempo insisterà per gran parte della notte quando si avranno ancora rovesci sparsi sempre più probabili fra la ROMAGNA e l’EMILIA centrale. La NEVE potrà cadrà sulle rispettive aree appenniniche inizialmente sui crinali ma in brusco abbassamento. Dalle prime ore di Martedì, il fronte perturbato, andrà a concentrare i suoi effetti sui settori appenninici dove, la NEVE, potrà cadere addirittura fino a quote collinari.

In seguito, la situazione meteo, andrà migliorando a partire dai settori pianeggianti mentre avremo una moderata instabilità residua sui settori montani. Qui, il tempo, migliorerà comunque già da metà giornata.

Le temperature subiranno un ovvia diminuzione anche di 8-10°C in EMILIA o forse più in ROMAGNA.  Per altro, Martedì, sarà anche una giornata assai ventosa specie in ROMAGNA e sui rilievi. Di questo ne riparleremo in un articolo dedicato. 

Stefano Ghetti