Ultime News

Pubblicato il: 20 Giugno 2019 alle 2:26 pm

Meteo: dopo un GIUGNO così caldo, come proseguirà l’ESTATE? Vediamo


Vediamo come potrebbe proseguire l’ESTATE secondo il Centro di Calcolo europeo

Siamo ormai all’inizio della terza ed ultima decade di Giugno ma anche a cavallo del solstizio d’ESTATE. Tuttavia, le temperature, sembrano da pieno Luglio. Insomma, questo di Giugno, al contrario del precedente di Maggio, si sta rivelando piuttosto caldo rispetto alla norma. Giunti a questo punto, è abbastanza normale chiedersi come PROSEGUITA’ L’ESTATE e come si comporterà il tempo in quello che è considerato il periodo solitamente più stabile e caldo dell’anno.


Ebbene, partendo dal presupposto che siamo nell’ambito di semplici ipotesi, vediamo come proseguirà l’ESTATE secondo uno dei più importanti Centri di Calcolo mondiali e per la precisione quello europeo di Reading.

Luglio, a differenza del suo predecessore Giugno, potrebbe trascorrere un po’ sotto tono dal punto di vista meteo climatico e questo per due due fattori, i quali, sono la diretta conseguenza l’uno dell’altro.

Da un lato troviamo una maggior ingerenza dell’anticiclone delle Azzorre che non riuscirà a regalarci una totale ed assoluta stabilità atmosferica. Risultato? Maggior incidenza temporalesca specie nelle ore più calde sui monti. A proposito di caldo, ecco il secondo aspetto.

Una maggior ingerenza dell’Anticiclone delle Azzorre, favorirà un tipo di clima sicuramente meno bollente. Attenzione però, il Centro di calcolo europeo, non disegna un Luglio costantemente governato dalle Azzorre, di conseguenza, ci dovremo comunque aspettare qualche sbuffata bollente africana, magari di breve durata.


Il nostro viaggio estivo, prosegue con il mese di Agosto. Sempre se tutto verrà confermato, la prima decade potrebbe trascorrere sulla falsa riga del mese di Luglio. La seconda decade, invece, potrebbe essere meno calda e più soggetta a giornate incerte, ma con un repentino ritorno al caldo moderato ed alla stabilità per la terza ed ultima fase.

Di Stefano Ghetti