Ultime News

Pubblicato il: 4 Marzo 2019 alle 8:56 pm

Meteo Emilia Romagna: previsioni per Martedì 5 Marzo 2019

Meteo previsioni in Emilia Romagna per la giornata di Martedì 5 Marzo 2019

Situazione generale

L’alta pressione nord africana ha perso un po’ della sua energia ed una perturbazione atlantica è transitata oggi sul Nord Italia facendo sentire la sua parziale influenza anche sull’Emilia Romagna. Tuttavia la situazione meteo è già in fase di generale miglioramento e le schiarite in atto in queste ore ne sono una chiara testimonianza. Ma vediamo nel dettaglio cosa ci aspetta per la giornata di Martedì 5 Marzo.

Alta pressione ancora forte sul Mediterraneo

Nonostante qualche segnale di cedimento, l’alta pressione riuscirà ancora a mantenere condizioni di tempo abbastanza stabile su tutta l’Emilia Romagna. Martedì mattina avremo condizioni generali di tempo discreto a parte un po’ di nubi sparse che potranno interessare i settori meridionali della Romagna e le aree Appenniniche specie quelle centrali ed orientali. Non sono comunque previsti fenomeni.

Qualche banco di nebbia potrà formarsi nelle primissime ore del mattino nelle zone di periferia dell’Emilia in particolare nelle aree prossime al fiume Po. Col passare delle ore, le nubi presenti nelle zone prima citate, tenderanno a dissolversi lasciando spazio ad ampie schiarite. Tempo discreto altrove.




Temperature, mari e venti

Dal punto di vista termico, ci attendiamo un aumento nei valori massimi con punte nuovamente prossime ai 16-17°C su molti tratti pianeggianti dell’Emilia e nelle zone interne della Romagna. Qualche grado in meno  lungo le coste. Le temperature minime invece, non subiranno particolari scossoni e si manterranno piuttosto freddine.

Dopo l’importante ventilazione registrata oggi, i venti su Martedì faranno registrare un decisa attenuazione con qualche residuo rinforzo in mattinata sui settori sud della Romagna e sulle rispettive aree appenniniche.

Mari ancora mossi specie al largo ma con moto ondoso in graduale indebolimento fra il pomeriggio e la sera.

Stefano Ghetti