Ultime News

Pubblicato il: 11 Marzo 2019 alle 1:57 pm

Meteo Emilia Romagna: Vento. Ma anche TEMPORALI, GRANDINE e un po’ di NEVE. Ecco DOVE

Situazione generale

L’aria più fredda ed instabile, come previsto, sta colpendo molto zone del Nord Italia ma sta facendo sentire la sua parziale influenza anche sull’Emilia Romagna. I venti, in parte con effetto favonico, hanno provocato un temporaneo aumento termico apprezzabile soprattutto sulle aree centrali dell’Emilia. La situazione potrebbe peggiorare nelle prossime ore con il rischio di fenomeni d’instabilità specie sui monti e sulle aree più orientali. Ma cerchiamo di capire nel dettaglio cosa accadrà.

Rischio temporali con grandine

In queste ore sono già in atto alcuni rovesci anche temporaleschi su alcuni tratti dell’area appenninica centro orientale fino all’area costiera meridionale della Romagna. Nubi nere e dense si stanno approssimando anche alle adiacenti aree pianeggianti. Nelle prossime ore, l’ulteriore rinforzo dei venti ed un aumento del contributo d’aria fredda in quota, potrà provocare altri temporali specie sui monti anche se non sono da escludersi alcuni improvvisi rovesci fino alle zone pianeggianti specie a sud della via Emilia.




Attenzione fra il pomeriggio e la sera.

Sempre nel corso del pomeriggio e fino alla serata, aumenterà il rischio di temporali anche sui settori della costa in possibile inserimento fino alle aree interne del ferrarese e di tutta la Romagna. Su queste aree sarà più marcata la presenza di aria fredda ed eventuali temporali potranno essere anche accompagnati da qualche grandinata.

Non sono nemmeno da escludersi rovesci nevosi sui settori appenninici fino verso i 1100-1200 metri di quota.

Il fronte perturbato se ne andrà velocemente

I forti venti di Tramontana, spazzeranno via molto velocemente il brutto tempo con conseguente rapido miglioramento delle condizioni meteo nel corso della serata su tutta l’Emilia mentre rimarrà ancora po’ instabile il tempo sui settori sud della Romagna e sulle rispettive zone montuose.

Crollo termico

L’apporto d’aria fredda e le schiarite attese per la prossima notte, favoriranno un deciso crollo delle temperature, le quali, all’alba di domani, potrebbero anche scendere di qualche grado sotto lo zero fino alle aree pianeggianti.

Stefano Ghetti