Ultime News

Pubblicato il: 10 Marzo 2019 alle 4:22 pm

Meteo Emilia Romagna. Vento, ROVESCI e un po’ di NEVE. Ma non per tutti

Arrivano vento,rovesci e un po' di neve in Emilia Romagna

Situazione generale

Come previsto, stiamo vivendo una Domenica un po’ disturbata dalle nubi dovute ad un incremento delle correnti umide occidentali. Non sono nubi in grado di provocare particolari problemi ma sono comunque un segnale che qualcosa comincia a cambiare nella circolazione generale. Da Domani, i venti rinforzeranno ulteriormente e ruoteranno dai quadranti settentrionali divenendo per altro decisamente più freddi. Vediamo nel dettaglio quali saranno gli effetti sull’Emilia Romagna.

Occhi puntati in montagna e a Est

Le tese correnti da nord impattano sull’Arco Alpino non riuscendo a distribuire bene la loro influenza su tutto il Nord Italia. Anche in Emilia Romagna gli effetti saranno molto irregolari. Il vento comincerà ad aumentare già dal mattino ma i suoi effetti si faranno sentire soprattutto fra il pomeriggio e la sera con un aumento del rischio di pioggia e di qualche spruzzata di neve in montagna.

A rischio fenomeni saranno soprattutto i settori orientali e dunque la Romagna con qualche debole ed improvviso rovescio localmente a sfondo temporalesco ma in rapido e successivo movimento verso sud. Nel contempo, la situazione meteo,  peggiorerà anche sull’Appennino emiliano centrale e su quello Romagnolo dove non sono da escludersi nevicate seppur a quote alte. Qualche debole fenomeno non possiamo escluderlo nemmeno sui settori di pianura fra il modenese, il bolognese fino alle zone interno a Imola.

Dalla serata e soprattutto nella successiva notte, la situazione meteorologica farà registrare un rapido miglioramento.




Temperature

Nonostante la qualità dell’aria decisamente meno calda rispetto a questi giorni, le temperature massime non subiranno un calo nell’immediato ed almeno fino al primo pomeriggio rimarranno ancora piuttosto miti. Verso sera invece, l’aria si farà decisamente più frizzante e cominceranno a calare i termometri.

Venti e mari

La ventilazione comincerà a rinforzare nel corso della mattinata ma subirà un ulteriore rinforzo fra il pomeriggio e la sera quando è atteso un netto aumento del moto ondoso.

In seguito, più freddino e ancora rischio pioggia e neve

Martedì sarà una giornata di pausa ma tornerà a fare un bel freddino di notte e in prima mattina. Anche di giorno avremo valori meno miti rispetto ad oggi. Dai 18-19°C, passeremo ai 13-14°C, differenze parzialmente attenuate grazie al discreto soleggiamento. Mercoledì invece, il meteo potrebbe nuovamente destabilizzarsi con un ritorno delle nubi e anche di qualche pioggia sparsa. Torneremo anche a rischio di qualche nevicata in Appennino anche a quote prossime ai 900-1000 metri. Ulteriore calo termico nei valori massimi.

Mercoledì infatti, potrebbe essere la giornata più “fredda” della settimana in quanto da Giovedì, le correnti, potrebbero tornare a girare da sud divenendo nuovamente più miti. Ne riparleremo.

Stefano Ghetti