Ultime News

Pubblicato il: 22 Febbraio 2019 alle 6:05 pm

Meteo: FREDDO russo siberiano pronto a COLPIRE l’Italia. Ecco dove e quanto durerà

Situazione generale

Siamo all’epilogo di questa fase stabile, soleggiata e troppo mite che ha caratterizzato lo scenario meteo climatico di questi giorni. Una fase che ha trasformato gran parte di Febbraio in un mese dai sapori sicuramente più primaverili che invernali. Ora la situazione generale subirà un drastico cambiamento per effetto di aria freddissima in viaggio dalle aree russo siberiani verso l’Italia. I primi effetti sarebbero comunque già in atto e lo notiamo anche dall’immagine satellitare allegata.

Nubi a ridosso del medio e basso Adriatico

Saranno proprio queste le zone dove nelle prossime ore il meteo andrà molto rapidamente peggiorando ed il tutto sarà accompagnato da un deciso rinforzo dei venti di Bora. In serata e nel corso della prossima notte infatti, rovesci e temporali colpiranno il sud delle Marche, l’Abruzzo, il Molise e la Puglia. Qualche rovescio anche sul basso Tirreno. Attenzione ai venti che cominceranno a soffiare impetuosi su queste aree con raffiche davvero intense e mari che tenderanno a divenire molto mossi o addirittura agitati al largo.




Sabato sarà pieno inverno. Neve in pianura

Sabato sarà la giornata peggiore, sia dal punto di vista meteo ma anche da quello climatico. Zone a rischio, sempre le medesime. Medio e basso Adriatico e un po’ tutto il resto del Sud. Venti burrascosi, crollo termico anche di 15-16°C rispetto ad oggi. Rovesci di pioggia e soprattutto la neve che potrà cadere fino in Pianura su Abruzzo, Puglia e lungo le coste della Calabria ed il nord est della Sicilia. Per non parlare poi delle intense mareggiate in particolare su Basso Adriatico e Tirreno fino all’est della Sardegna. Insomma, sembra davvero un bollettino di guerra.

Meglio Domenica

Domenica il meteo andrà migliorando ad iniziare dalle zone adriatiche mentre insisteranno ancora rovesci sparsi fra la Calabria e la Sicilia ionica. Qualche nevicata ancora possibile sui monti fino a quote relativamente basse. Ulteriore miglioramento fra il pomeriggio e la sera. Contesto ancora fortemente ventoso e freddo.

Cosa succederà sul resto del Paese?

Al Nord Italia e su gran parte dei settori centro settentrionali tirrenici, il tempo si manterrà in prevalenza soleggiato sia Sabato che Domenica. Tuttavia l’aria fredda si farà sentire anche su queste zone specialmente di notte e con il ritorno a temperature ben sotto lo zero. Venti moderati ma con intensità inferiore alle regioni del Sud.

Il futuro parla chiaro: tornerà il caldo anomalo

Durerà davvero poco questa fase di stampo invernale. Già da lunedì, le correnti fredde, avranno già abbandonato tutto il Nord Italia e gran parte del Centro. Insisteranno invece ancora all’estremo Sud. Le temperature cominceranno nuovamente a salire nei valori massimi fino a raggiungere punte prossime ai 18-20°C al Centro Nord intorno a mercoledì/giovedì.

Vedremo ovviamente di analizzare meglio questo nuovo scenario in altri aggiornamenti.

Stefano Ghetti