Ultime News

Pubblicato il: 23 Febbraio 2019 alle 4:56 pm

Meteo: L’INVERNO è troppo debole. L’alito CALDO AFRICANO prepara una nuova PESANTE OFFENSIVA

Situazione generale

Ci sta provando l’inverno a tornare protagonista sulla nostra Penisola. Dopo un lunga fase troppo mite di stampo primaverile, la situazione meteo climatica è andata radicalmente cambiando. Freddo, venti forti e neve, stanno colpendo molte zone del Sul Italia. Ma l’aria fredda si sta facendo sentire anche sull’Emilia Romagna dove, oggi le temperature massime, hanno subito una discreta diminuzione rispetto alla calda giornata di ieri quando i termometri avevano toccato addirittura i 20°C.

Ma l’inverno non ha forze

La stagione invernale, tuttavia, non averà la forza sufficiente per rimanere stabile sul nostro Paese, ed il mese di Febbraio sembra ormai destinato a chiudersi nuovamente con un tipo di clima poco adatto al periodo. Vediamo dunque cosa accadrà nei prossimi giorni.





Torna l’Anticiclone nord africano

L’alta pressione nord africana, dopo essersi in parte defilata verso ovest, tornerà nuovamente a muovere il suo asse verso est e dunque verso l’Italia. Gioco forza, ecco che le correnti fredde di Bora saranno costrette ad attenuarsi e a ritirarsi verso i Balcani, lasciando attiva solo una parziale influenza all’estremo Sud del Paese. Lo scenario meteo generale, dunque, non ritroverà solo una solida stabilità atmosferica, ma anche un rinnovato ritorno a temperature massime sopra la media del periodo.

Tornano i 20°C

Fra Martedì 26 e Giovedì 28 Febbraio, un ulteriore contributo d’aria calda africana, potrà riportare temperature anche prossime ai 20°C su molte aree della nostra Regione in particolare sul comparto emiliano. Di notte e in prima mattina tuttavia, continuerà a fare abbastanza freddino specie nella notte fra Domenica e Lunedì, in attesa di un moderato aumento atteso nelle successive 48 ore.

Vediamo quanto durerà

Questa nuova situazione di stallo e di clima troppo mite per la stagione, potrebbe perdurare per tutta la settimana anche se, da venerdì 29, le temperature massime potrebbero perdere qualche grado pur restando sempre miti per la stagione. L”alta pressione infatti, potrebbe perdere un po’ di energia ma non a sufficienza per permettere un cambio sostanziale della circolazione generale.

Insomma, all’orizzonte si preannuncia un netto ritorno a condizioni meteo davvero poco consone al periodo. Tanto sole, temperature sopra la media e inquinamento di nuovo in aumento, potrebbero tranquillamente accompagnarci fino alla fine della prima decade di Marzo. Ovviamente sarà necessario tornare sull’argomento più avanti.

Stefano Ghetti