Ultime News

Pubblicato il: 17 Giugno 2019 alle 2:58 pm

Meteo nel LUNGO TERMINE: ROVENTI SEGNALI dal FUTURO. Si rischia un CALDO STORICO


CAMBIA TUTTO, dal fresco brutto tempo al CALDO STORICO

Nonostante siamo a descrivere una situazione prevista per il lungo termine, quest’oggi i centri di calcolo ci prospettano ROVENTI SEGNALI DAL FUTURO,  uno scenario dunque, assai  preoccupante. Fino a ieri la fine di Giugno sembrava essere contrassegnata da una breve fase di fresco brutto tempo con temperature addirittura leggermente sotto media. 

Oggi, invece, le cose si sono totalmente ribaltate. Per tale periodo potrebbe arrivare invece una violenta ondata di caldo, addirittura storica per il centro di calcolo americano. A preoccupare, al momento, è anche l’attendibilità di tale proiezione. Quando i centri di calcolo prevedono il brutto tempo, nel lungo termine sono di gran lunga meno attendibili. Ma quando si tratta di prevedere il caldo bel tempo, le probabilità di errore calano drasticamente anche oltre i 10 giorni di previsione. Ma cosa potrebbe accedere dunque sul finire del mese? Vediamo.


Una prima ondata di caldo, per altro già da alcuni giorni annunciata, arriverà sul nostro Paese a cavallo del prossimo weekend. La sua dinamica sarà molto simile a quella precedente con le isole Maggiori, il Sud e parte del Centro, coinvolti più direttamente. Il Nord rimarrà lievemente ai margini anche se sarà atteso ugualmente un deciso aumento termico.

Da Lunedì 24, ecco che il bollente Anticiclone africano comincerà a guadagnare ulteriore energia provocando un aumento termico a partire dalla Sardegna e dall’area tirrenica centrale.


Ma il peggio si attiverà tra Mercoledì 26 e Giovedì 27 ( mappa allegata) quando tutto il Paese sarebbe sotto una delle più forti ondate di caldo di questi tempi con il rischio di vedere anche record storici. Inutile fare numeri al momento anche se, analizzando l’immagine allegata,  ( colore rosa accesso ) notiamo come su molte zone del Paese si avranno temperature intorno ai 27-28°C alla quota di 1500 metri. Con questi valori in quota, su alcune regioni, si potrebbero toccare temperature prossime ai 45-46 gradi che per il mese di Giugno sarebbe davvero un CALDO STORICO

Speriamo che nei prossimi giorni, o anche nelle prossime ore, questa preoccupante linea di tendenza venga almeno ridimensionata. La sua percentuale di attendibilità è al momento intorno al 30-40%. Purtroppo  non è poco Amici per una distanza prossima ai 9-10 giorni. Vi terremo costantemente aggiornati.

A cura di Stefano Ghetti