Ultime News

Pubblicato il: 14 Febbraio 2019 alle 4:19 pm

METEO: qualcosa NON VA. INVERNO strapazzato da un’anticipata PRIMAVERA.

Situazione generale

Abbiamo da poco superato la prima decade di Febbraio e le temperature diurne stanno salendo giorno dopo giorno toccando ormai valori tipicamente primaverili anche in Emilia Romagna in un contesto meteo piuttosto soleggiato . Oggi, ad esempio, su molte aree della Regione, si toccano punte intorno ai 14-15°C. A ricordarci che siamo ancora in inverno, ci pensano almeno le temperature notturne che si mantengono ancora relativamente fredde.

Ma qualcosa non va

Pare comunque evidente che, su scala generale, qualcosa non va Amici. Le cose non vanno come devono andare. Può succedere che in Febbraio ci siano brevi parentesi più miti e anche un piccolo assaggio di Primavera. Ma ormai sono parecchi giorni che l’Inverno non si fa più sentire e a preoccupare sono le proiezioni future da parte dei centri di calcolo che prolungano ad oltranza questa fase troppo stabile e mite per il periodo.





Cosa sta succedendo e quali le prospettive future

La ragione di questi tepori primaverili va ricercata nella presenza di una possente area di alta pressione ormai divenuta a matrice sub tropicale, all’interno della quale scorre aria molto mite in risalita direttamente dal nord Africa. Una configurazione non proprio consona al mese di Febbraio, la quale, secondo le proiezioni, potrebbe durare ancora per almeno 8-10 giorni. Ciò significherebbe un prolungarsi della stabilità atmosferica ma soprattutto un ulteriore incremento dei valori termici su tutta l’Emilia Romagna.

Quali conseguenze nell’immediato futuro

Statistiche alla mano, non sarebbe certo la prima volta che il clima subisce questo tipo di anomalie, ed è proprio grazie a questa ragione che possiamo statisticamente ipotizzare alcuni possibili scenari, ovviamente con l’utilizzo e l’analisi dei modelli fisico matematici stagionali.

Restando ovviamente nell’ambito delle ipotesi, se questa anomalia climatica durasse fino a fine mese ad esempio, ecco che Marzo potrebbe innescare una sorta di compensazione con il ritorno del brutto tempo , del freddo e della neve. Insomma, tutto il freddo ed il brutto tempo che dovrebbe manifestarsi in questo periodo,  slitterebbe al mese successivo, dunque in un periodo invece già più adatto ai primi tepori primaverili e con tutti gli annessi e connessi.

Dobbiamo aspettare e sperare

Quando si parla di ipotesi, di linee di tendenza o di possibili scenari futuri, è comunque strettamente necessario non farci prendere dall’ansia e seguire giorno dopo giorno l’evolversi della situazione. Che il clima stia cambiando, nostro rammarico, è ormai sotto gli occhi di tutti e di questo bisognerà farsene una ragione. Speriamo dunque che la stagione rientri il prima possibile all’interno della normalità. Prima accadrà tutto ciò e meglio sarà per il periodo meteo successivo.

Stefano Ghetti