Ultime News

Pubblicato il: 24 Febbraio 2019 alle 2:05 pm

Meteo: torna una CALDA alta pressione. Ecco le conseguenze in EMILIA ROMAGNA

Situazione generale

Nel primo giorno di questo ultimo fine settimana di Febbraio, hanno fatto il loro ingresso sull’Italia freddi venti di Bora. Gli effetti si sono fatto sentire anche in Emilia Romagna dove le temperature hanno subito una generale diminuzione. Anche oggi i valori termici faticano a raggiungere i 10°C su molte aree di pianura, contro i 19/20°C dei giorni scorsi. Non fa certo freddissimo, ci mancherebbe, ma almeno siamo tornati ad un clima un po’ più consono a Febbraio.

Ma questa timida parvenza d’inverno sarà destinata a durare davvero poco Amici e nei prossimi giorni il clima è destinato a cambiare nuovamente. Vediamo.

Si avvicina una calda alta pressione

Ad sud ovest dell’Italia è presente un’area di alta pressione a matrice sub tropicale, la quale, già dalla giornata di Lunedì 25 Febbraio, comincerà a muovere il suo asse verso est venendo ad interessare un po’ tutto il Nord Italia e facendo sentire la sua influenza anche sull’Emilia Romagna. Il meteo dunque sarà destinato a mantenere caratteristiche di stabilità e le temperature faranno registrare già un deciso aumento nei valori massimi.




Fra Martedì e Giovedì, volano le temperature massime

I venti caldi in risalita dal Nord Africa, fra martedì 26 e Giovedì 28 Febbraio, andranno ad alimentare ulteriormente il campo di alta pressione provocando un ulteriore e sensibile aumento delle temperature su tutta la nostra Regione con valori che torneranno abbondantemente sopra la media.

Ecco quanto caldo farà

Se di notte continueremo ad avere valori abbastanza freddini, non succederà la medesima cosa di giorno. La presenza di aria più calda ed il buon soleggiamento diurno, porteranno le temperature su valori tipici di Aprile. Le aree più calde si avranno sui settori ovest dell’Emilia dove sia mercoledì che giovedì, si potranno toccare punte anche di 22/23°C. Intorno ai 20-21°C su tutta l’Emilia centrale fino alle zone interne della Romagna. Qualche grado in meno invece lungo le coste ma pur sempre con valori sopra la media.

Riecco i soliti problemi

Come successo nella precedente ondata di mite bel tempo, ecco che l’alta pressione comincerà a produrre i soliti problemi. Ritorno di qualche banco di nebbia sulle aree pianeggianti ed un severo peggioramento della qualità dell’aria con i gas inquinanti in forte e generale aumento.

Qualche modesto cambiamento

Fra Venerdì e Sabato, l’alta pressione potrebbe perdere un po’ di energia favorendo un modesto ricambio dell’aria ed un generale seppur contenuto calo termico nei valori massimi. Attendiamo ovviamente conferme in merito.

Stefano Ghetti