Ultime News

Pubblicato il: 15 Febbraio 2019 alle 4:05 pm

Meteo Weekend: SABATO e DOMENICA di sole. Ma c’è POCO da stare allegri

Situazione generale

Sta assumendo sempre di più connotati primaverili lo scenario meteorologico sull’Emilia Romagna. Il vasto e robusto anticiclone con radici nord africane, invade ormai in lungo e in largo tutta l’Italia con il suo carico di stabilità e aria davvero troppo mite per la stagione in corso. Nonostante la notte continui a fare piuttosto freddo infatti, nelle ore centrali e nel pomeriggio, i termometri salgono vertiginosamente con escursioni di oltre 15°C rispetto la notte.

L’alta pressione si carica di energia

Nelle prossime 48 ore, l’alta pressione, verrà ulteriormente alimentata da aria mite in risalita dal nord Africa guadagnando ulteriormente energia. Si profila dunque un periodo ancora governato dal bel tempo e dalle temperature diurne ben al di sopra della media climatologica. Tuttavia, col passare dei giorni, l’aria ha già cominciato a divenire sempre meno salubre, più umida e l’assenza di un adeguato ricambio dell’aria non potrà altro che peggiorare le cose nell’immediato futuro. Insomma, nonostante il fine settimana sarà abbastanza tranquillo, a parte un po’ di nebbia, non ci sarà da stare molto allegri dal punto di vista dell’inquinamento.




Ecco cosa succederà fra Sabato e Domenica

Grazie all’ulteriore aumento della pressione, il tempo continuerà a mantenere un buon livello di affidabilità, con il sole protagonista su tutti i settori. La notte e nelle prime ore del mattino tuttavia, oltre s fare più freddo, la nebbia comincerà a farsi più invadente ma tenderà comunque a dissolversi nel corso della mattinata. Solo su domenica, qualche denso banco di nebbia in sollevamento, potrebbe mantenere i cieli un po’ più sporchi fino alle ore centrali della giornata in particolare nelle vicinanze del fiume Po.

Aumentano i gas inquinanti. Gravi rischi per la salute.

Su molte città dell’Emilia Romagna, già da alcuni giorni, sono in atto i consueti provvedimenti alla circolazione stradale per contenere l’aumento del gas inquinanti. Tuttavia, nel corso del weekend, la qualità dell’aria sarà forzatamente destinata a peggiorare con un deciso aumento dei valori di Pm10 su molte località, dall’Emilia e fino alla Romagna. I gas inquinanti, a causa dell’azione di compressione esercitata dall’alta pressione, resteranno bloccati nei bassi strati portando evidenti rischi per la nostra salute in particolare per anziani e bambini.

Cambiamenti all’orizzonte? Vediamo

E’ in fase di studio e di analisi, un possibile cambiamento delle condizioni meteorologiche generali, il quale, potrebbe attivarsi verso la metà della prossima settimana. Fra martedì e mercoledì infatti, l’alta pressione, potrebbe cominciare a perdere di energia ed il bel tempo subire un primo deterioramento per effetto di una maggior nuvolosità. Nonostante non sembri profilarsi un serio e deciso peggioramento delle condizioni meteo, gli effetti sarebbero comunque sufficienti a provocare un moderato calo delle temperature ed un provvidenziale ricambio dell’aria, utile ad evitare un ulteriore aggravamento delle condizioni di Smog. Saremo ovviamente più precisi nei prossimi aggiornamenti.

Stefano Ghetti