Ultime News

Pubblicato il: 31 Marzo 2019 alle 1:55 pm

NEVE: BUFERE imminenti. Accumuli OLTRE MEZZO METRO. Ecco DOVE

Maltempo e NEVE in arrivo

Scaldate i muscoli amanti dello sci e della NEVE perché, la prossima settimana, ne cadrà davvero tanta. La causa va ricercata in una fredda depressione in formazione intorno all’Inghilterra che attiverà forti correnti umide ed instabili da Scirocco. Gioco forza, nel corso della nuova settimana, il meteo è destinato a subire un brusco peggioramento responsabile di intense BUFERE di NEVE capaci di accumulare fino ad altre MEZZO METRO.

Cerchiamo allora di capire quali saranno le zone maggiormente colpite dalla forti nevicate e gli accumuli in CM. 

Partiamo subito dicendo che la NEVE non riuscirà a cadere a quote particolarmente basse in quanto, come già scritto, questo peggioramento sarà accompagnato da venti meridionali dunque piuttosto miti. Di conseguenza, la NEVE, cadrà soprattutto sui rilievi alpini e solo limitatamente alle cime più alte dell’Appennino settentrionale e centrale. 




Martedì sera prime avvisaglie

Fra il tardo pomeriggio e la sera di Martedì, il meteo comincerà a dare i primi segnali di peggioramento con nevicate possibili sui rilievi alpini della Valle d’Aosta e del Piemonte intorno ai 1200 metri. Altre deboli nevicate si sposteranno poi verso i settori alpini lombardi. In questo frangente, le precipitazioni, non risulteranno comunque particolarmente attive e gli accumuli saranno davvero poco importanti. 

Mercoledì e Giovedì NEVE al TOP

Saranno le giornate di Mercoledì 3 e Giovedì 4 Aprile quelle maggiormente propense alle forti nevicate anche sotto forma di bufere.  A peggiorare la già compromessa situazione meteo, ci penserà anche un vortice di bassa pressione in formazione sul Nord Italia. Interessato dalle nevicate tutto l’Arco alpino. Dapprima i settori occidentali come le montagna del Piemonte, della valle d’Aosta e quelle lombarde. Fra Mercoledì notte e Giovedì mattina, la NEVE viaggerà rapidamente verso il resto delle Alpi, Trentino Alto Adige e tutta l’area delle Dolomiti

La quota NEVE si attesterà intorno ai 1000 metri sui settori Ovest mentre sarà leggermente più in alto sui restanti settori con moderato calo della quota nell’ultima parte di Giovedì

Sul Nord Ovest potrebbe cadere oltre il mezzo metro di NEVE fresca con massimi anche intorno ai 60 cm. Fra i 20-30 cm invece, sui settori centrali e sulle Dolomiti con qualche accumulo maggiore su quelle più orientali. 

In Appennino

Come abbiamo scritto in precedenza, questo peggioramento sarà accompagnato da miti venti di Scirocco che manterranno le temperature non particolarmente fredde soprattutto al Centro Sud. La NEVE, infatti, potrà cadere in Appennino, in particolare, su quello settentrionale seppur a quote non inferiori ai 1500-1600 metri e a quote più alte al Centro e sui monti del Sud dove lo zero termico è previsto oltre i 2000 metri di quota

Evoluzione successiva

Entrando nell’ambito delle ipotesi, vista la distanza previsionale, le nevicate potrebbero insistere ancora per parte di Venerdì sui settori centro orientali delle Alpi per poi attenuarsi fra il pomeriggio e la sera. Sabato andrà meglio ma su Domenica, la situazione meteo, potrebbe risultare nuovamente più instabile al Centro Nord. Ci aggiorneremo.

Stefano Ghetti