Ultime News

Pubblicato il: 7 Gennaio 2019 alle 10:35 am

METEO: NEVE AL NORD ITALIA. Ecco quando potrebbe arrivare



Meteo: ecco quando potrebbe tornare LA NEVE al nord.

A cura di Stefano Ghetti
Stiamo vivendo una fase meteorologica nella quale l’Italia continua ad essere divisa un due. Se il freddo, bene o male, si è spesso distribuito in modo abbastanza uniforme, non si può dire certo la stessa cosa per le precipitazioni e soprattutto per la neve. Le Regioni adriatiche del centro ad esempio, specie l’area appenninica, sono state letteralmente sommerse da copiose nevicate nei giorni scorsi. Ma la neve è arrivata anche lungo le coste e su molte aree del sud Italia.
 
Il nord invece continua a rimanere fortemente all’asciutto con le montagne che si colorano sempre più di quel marrone davvero poco adatto al periodo. Per non parlare poi degli incendi i quali, i questi giorni, si sono attivati su alcune aree del Piemonte e del nord est. Situazione davvero anomala insomma. Con l’ausilio dei centri di calcolo, questa mattina, notiamo però qualche possibile scenario meteo positivo sul fronte neve. Vediamo cosa potrebbe succedere.
 
L’ormai imminente e nuovo peggioramento meteo che si attiverà nei prossimi giorni, non avrà effetti particolari al nord in quanto le nubi ed i fenomeni hanno deciso di seguire un percorso molto simile al precedente. La nostra attenzione si concentra invece attorno alla metà del mese e  specialmente fra il giorno 16 ed il 17 gennaio quando un vortice di bassa pressione potrebbe formarsi più a nord dei precedenti portando finalmente qualche precipitazione al nord. Anche in questo frangente, il brutto tempo, sarebbe infatti accompagnato da aria piuttosto fredda con il conseguente rischio di neve fino a bassa quota. Al momento sembrerebbe un peggioramento meteo di breve durata ma sufficiente a portare importanti nevicate sull’arco alpino ma anche sull’Appennino settentrionale. Alcuni centri di calcolo vedrebbero addirittura la neve anche in pianura.
 
E’ chiaro che, vista la distanza previsionale, dobbiamo considerare tale scenario come una semplice ipotesi anche se potrebbe essere uno scenario più che plausibile visto che i centri di calcolo meteo perseverano su questa linea di tendenza ormai da alcuni giorni. Vedremo strada facendo se ci saranno ulteriori conferme.