Ultime News

Pubblicato il: 1 Aprile 2019 alle 8:49 pm

TEMPERATURE IN PICCHIATA. CROLLO fino a 10-12°C in meno. Ecco DOVE e QUANDO

Farà meno caldo. Si comincia da Martedì

Siamo a poco più di 10 giorni dall’inizio ufficiale della Primavera e, dunque, è piuttosto normale ed anche giusto che, l’atmosfera, non riesca a trovare una duratura stabilità. Nonostante stiamo vivendo una fase calda e soleggiata, l‘alta pressione che da qualche giorno staziona sul nostro Paese, comincia a perdere di energia, segnale che qualcosa va nuovamente cambiando nella circolazione generale. Gioco forza, aspettiamoci dunque cambiamenti anche dal punto di vista climatico su tutta l’Emilia Romagna con temperature in picchiata.

Nei prossimi giorni infatti, un profondo e freddo vortice di bassa pressione, comincerà ad influenzare negativamente il tempo sull’Italia ed anche le temperature saranno inevitabilmente costrette a subire una trasformazione dovuta alla fase di brutto tempo

Tutto avrà inizio già dalla giornata di oggi, Martedì 2 Aprile, a causa di una maggior presenza di nubi su gran parte del Paese soprattutto sul lato tirrenico, come in Sicilia, Sardegna, coste tirreniche e Nord Ovest ma anche su gran parte dell’Emilia Romagna. Su queste aree si avvertirà già una lieve flessione delle temperature massime. Sul resto del Paese la situazione climatica non farà ancora registrare particolari cambiamenti.




Il tempo peggiora. Calano le temperature

Il clima invece comincerà a cambiare in modo più deciso fra Mercoledì e Giovedì, quando, un più deciso peggioramento delle condizioni meteo, coinvolgerà praticamente tutta l’Italia. Ma le temperature, nonostante la marcata fase di brutto tempo, non caleranno in modo deciso su tutto il Paese. Le correnti miti da Scirocco infatti, manterranno un tipo di clima ancora relativamente mite al Sud e sull’area adriatica centro meridionale. 

Caleranno rispetto a questi giorni, nell’ordine degli 8-10°C, al Nord, sull’Emilia Romagna e sui settori centro settentrionali tirrenici in particolare nelle aree raggiunte dal tempo maggiormente perturbato. Da segnalare inoltre, stante la copertura nuvolosa del cielo, che le temperature minime subiranno ovunque un generale aumento più apprezzabile al Nord dove, le notti scorse, i valori sono spesso risultati abbastanza rigidi. 

Fra Venerdì e Sabato il meteo, andrà migliorando ma, il quadro termico, subirà solo un fisiologico aumento nei valori massimi e questo grazie alle maggiori schiarite attese nelle due giornate prese in esame. Da Domenica, infine, le cose potrebbero nuovamente peggiorare ma di questo ce ne occuperemo più avanti.

Stefano Ghetti