Ultime News

Pubblicato il: 7 Marzo 2019 alle 9:26 pm

Weekend Emilia Romagna: il METEO non sarà del tutto TRANQUILLO. Ecco perché

Il meteo del weekend in Emilia Romagna non sarà del tutto tranquillo

Alta pressione un po’ in affanno

La perturbazione che oggi ha colpito molte regioni del Nord Italia, non ha prodotto effetti rilevanti sull’Emilia Romagna. Ci riferiamo ovviamente alle nubi ed ai fenomeni, i quali, si sono limitati alle sole zone appenniniche emiliane. Discorso diverso invece per quanto riguarda i venti e le temperature. I primi hanno colpito praticamente tutta la regione. Le raffiche più intense si sono registrate sui settori appenninici ma anche lungo le coste. Proprio i forti venti di caduta, hanno invece provocando un aumento ulteriore delle temperature in particolare sull’Emilia centrale e la Romagna.

Sono comunque tutti segnali inequivocabili di un’alta pressione, la quale,  comincia a dare segnali di affanno, di affaticamento con una stabilità atmosferica non più tenace ed impeccabile. Anche nei prossimi giorni e, nel corso del weekend, il meteo sull’Emilia Romagna non riuscirà ad essere totalmente tranquillo. Vediamo perché.

Prima del weekend, vediamo Venerdì

Prima di addentrarci nei dettagli sul tempo si Sabato e Domenica, vi segnaliamo un Venerdì tutto sommato abbastanza tranquillo a parte una residua nuvolosità che potrà interessare ancora la fascia appenninica. Qualche nube di passaggio anche sui settori pianeggianti ma in un contesto asciutto e molto mite di giorno.




Sabato meglio di Domenica

Sabato sarà una giornata caratterizzata da un discreto soleggiamento nonostante la presenza di nubi di tipo alto e stratiforme specie sulle zone appenniniche. Nel corso del pomeriggio, assisteremo ad un graduale aumento delle nubi sui settori ovest in particolare sui monti dove verso la sera potrebbe anche cadere qualche goccia di pioggia. Altrove, il meteo, continuerà comunque a rimanere abbastanza tranquillo. Attenzione nella notte successiva a qualche possibile banco di nebbia sulle aree di pianura. Temperature in lieve flessione nei valori massimi sull’Emilia centrale e sulla Romagna.

Domenica più incerta e con maggiori insidie

Già da Domenica mattina, i venti ruoteranno dai quadranti occidentali. Comincerà dunque ad affluire aria più umida e moderatamente instabile, una chiara occasione per lo sviluppo di una maggior nuvolosità, al quale, seppur in modo molto irregolare, potrà interessare gran parte del territorio regionale. Ancora una volta, a maggior rischio di problemi, saranno i settori appenninici in particolari quelli dell’Emilia occidentale dove potrebbe anche cadere qualche debole pioggia.

Ma un’altra insidia potrebbe arrivare dalla nebbia che, come per il discorso nubi, potrebbe approfittare dell’aumento dell’umidità per affermarsi con maggior prepotenza, specie notte tempo e nelle primissime ore del mattino.  A maggior rischio, le zone vicino al fiume Po.

Uno sguardo in avanti

Vorremmo essere più precisi in merito al meteo dei giorni successivi, ma la situazione rimane ancora molto incerta in sede previsionale. L’unica conferma, per ora, è il probabile arrivo di una fase climatica decisamente meno calda rispetto a questi giorni con temperature in graduale e decisa diminuzione già a partire da Lunedì. Torneremo ovviamente sull’argomento nei prossimi aggiornamenti.

Stefano Ghetti