Ultime News

Pubblicato il: 26 Marzo 2018 alle 9:01 pm

ALLERTA TEMPORALI DA GIOVEDI’

ancora




Lunedì, 26 Marzo 2018

Da giovedì tempo che peggiora su gran parte del nord con rischio temporali

Si chiama Primavera Amici il periodo fra i più dinamici dal punto di vista meteorologico. Gli alti e bassi sono all’ordine del giorno e a conferma di questa “teoria” ecco che il tempo si sta divertendo a propinarci di tutto di più. Qualche giorno fa eravamo in un contesto prettamente invernale con temperature fortemente sotto media e con il ritorno della neve fino in pianura. Passati pochi giorni ed ecco che la Primavera torna ad alzare la voce con giornate abbastanza tranquille e temperature in generale aumento. Oggi si stava davvero bene !!!




Arrivano temporali ma…

Come previsto in sede previsionale, ora le correnti ruotano dai quadranti sud occidentali e con questo tipo di correnti non possiamo certo contare su un tipo di tempo stabile e soleggiato. Fra giovedì e venerdì transiterà una perturbazione accompagnata da aria mite ma assai umida ed instabile carica di energia e con tutte le intenzioni di portarci i primi veri temporali primaverili. C’è un Ma però ( come spesso avviene ) in quanto saremo in presenza di correnti meridionali e la catena appenninica potrebbe riparare molto zone dell’Emilia centrale e della Romagna concentrando gli eventuali fenomeni soprattutto a ridosso dei monti, sulle aree più occidentali e verso l’asse del fiume Po. Al tempo stesso potrebbero attivarsi correnti d’aria ulteriormente più miti causa venti di caduta con un rialzo termico ed un rinforzo dei venti. 

Situazione da seguire

Non è certo la prima volta che ci troviamo dinnanzi ad una situazione governata dalle correnti sud occidentali e l’esperienza mi insegna a non fidarmi troppo delle mappe oltre le 36 ore. E’ una di quelle situazione da seguire ora dopo ora in quanto le condizioni previste potrebbero subire anche importanti cambiamenti. Se l’asse principale delle correnti in quota dovesse subire inclinazioni diverse dal previsto, potrebbero esserci maggiori e/o minori coinvolgimenti del nostro territorio regionale. Meglio riaggiornarci dunque…

Un caro saluto

Stefano Ghetti