Ultime News

Pubblicato il: 20 Settembre 2018 alle 12:11 pm

AUTUNNO: BRUSCO CALO TERMICO e anche la NEVE. Dove e quando

autunno

Fra lunedì e martedì confermato l’ingresso di venti di Bora. Crollo termico e possibili spruzzate di neve. Ecco dove. 

Di Redazione

Prende sempre più credibilità l’ipotesi di un drastico cambio della circolazione generale previsto per l’inizio della prossima settimana. Questa infinita fase di caldo fuori stagione potrebbe dunque avere i giorni contati e l’Autunno si si potrebbe affacciare verso l’Italia con fare assai minaccioso.

Cerchiamo di capire quali potrebbero essere gli scenari più plausibili in Italia. Diciamo che lo scenario preferito ormai da questi tutti i centri di calcolo, vede l’ingresso di aria molto fredda direttamente dalla porta della Bora, dunque dalle solite zone del Friuli. Questo evento sarebbe innescato dalla spinta verso nord dell’Anticiclone delle Azzorre che, spostandosi gradualmente verso le zone a nord della regione alpina, attiverebbe una decisa discesa d’aria fredda sul suo bordo più orientale che, una volta aggirata la barriera alpina, farebbe il suo trionfale ingresso proprio dal Friuli per poi insidiarsi su gran parte della pianura padana.

Questo evento si attiverebbe nel corso della giornata di lunedì quando in concomitanza con l’arriva dell’aria fredda e in parte anche instabile, favorirebbe anche lo sviluppo di numerose note d’instabilità. Sul nord est e sula pianura padana dunque, fra lunedì e le prime di martedì, lo scenario meteorologico generale farebbe davvero un pesante cambiamento. Una sorta di ribaltone e il tutto nell’arco di poche ore.

Da rimarcare il fatto che siamo in un contesto ancora molto caldo ed umido, elementi di primaria importanza per l’energia in gioco. Ecco perché saranno possibili anche fenomeni di una certa rilevanza specie sulla pianura padano-veneta, quale enorme contenitore di energia. Rischio forti temporali dunque ma anche nubifragi e possibili grandinate.

E’ vero che potrà anche cadere la neve? Certo che si Amici. Come è già capita sul finire d’Agosto e stante la netta diminuzione delle temperature, potrà verificarsi anche qualche nevicata sulle Alpi del nord est attorno ai 1500-1600m di quota. Nella serata e durante la notte fra lunedì e martedì, non è nemmeno da escludersi qualche spruzzata di neve sulle come più alte dell’Appennino tosco emiliano. Una situazione non certo anomala per inizio Autunno.

Teniamo a precisare inoltre che siamo in presenza di una situazione ancora in fase di evoluzione, dunque soggetta ancora ad eventuali e possibili cambiamenti.


 Articoli correlati

URAGANI: Anche l’Italia ha il suo. Che EFFETTI avrà sulla nostra Regione?

MISTERIOSO EVENTO si delinea all’orizzonte. Ecco cosa SUCCEDERA’

2018: l’anno più CALDO dal 1800, ma…