Ultime News

Pubblicato il: 21 Maggio 2020 alle 10:58 am

CORONAVIRUS EMILIA ROMAGNA: Apertura SPIAGGE anticipata a SABATO 23 MAGGIO. Tutti i dettagli e le REGOLE

L’Emilia-Romagna apre la stagione balneare in anticipo rispetto al previsto. 

La riapertura degli stabilimenti balneari è stata anticipata di un paio di giorni per decisione della Regione e dunque per la giornata di SABATO 23 MAGGIO.

La raccomandazione è di evitare il concentramento nelle varie porzioni di spiaggia, per facilitare e garantire sicurezza e distanziamento tra le persone.

Ma vediamo anche quali sono le principali regole si dovranno seguire in atteso del nuovo Decreto atteso per i primi di Giugno. 





LE REGOLE

Accesso alla spiaggia:
l'accesso in spiaggia dovrà avvenire in modo ordinato, evitando assembramenti e nel rispetto del distanziamento interpersonale di almeno un metro e, dove possibile con percorsi differenziati per l’ingresso e l’uscita dallo stabilimento. In caso di afflussi consistenti di persone, potranno essere previsti ingressi contingentati, anche su prenotazione telefonica o informatica fino ad esaurimento dei posti ombrelloni e posti lettini. I gestori potranno, anche in forma aggregata, utilizzare piattaforme online per le prenotazioni e per evitare code alle casse potranno promuovere sistemi di pagamento veloci (card contactless) o con carte prepagate o attraverso portali/app web.

Il personale addetto al ricevimento e all'accompagnamento dei clienti:
in caso non sia possibile assicurare la distanza interpersonale di almeno un metro, dovrà essere dotato di mascherine o schermature e dovrà fornire ai clienti tutte le informazioni relative alle disposizioni e ai comportamenti da rispettare all'interno dello stabilimento per prevenire i rischi. Le postazioni e gli ombrelloni potranno essere numerati e l'assegnazione sarà annotata "anche per eventuali indagini di natura sanitaria"

In caso di pioggia o cattivo tempo i clienti non potranno sostare nei locali dello stabilimento che non sia in grado di garantire le distanze consentite (sedute ristorante, bar, sale…).

Ombrelloni e lettini:
In spiaggia, gli ombrelloni dovranno essere posizionati in modo da avere una superficie minima ad ombrellone di 12 metri quadrati (indicativamente ad una distanza tra i paletti di ombrelloni e file di 4 metri e 3 metri). Tra le attrezzature di spiaggia (lettini, sdrai …) non sistemate sotto l’ombrellone, dovrà essere garantita la distanza minima di 1,5 metri.



Deroghe:
Le uniche deroghe ammesse alle distanze interpersonali riguardano i componenti di uno stesso nucleo familiare o le persone che pernottano nella stessa stanza o unità abitativa di una struttura ricettiva del territorio regionale. In questo caso vale la responsabilità individuale.

Pulizia e igiene:
Tutte le attrezzature di spiaggia in dotazione allo stabilimento balneare - sedie, sdraio, lettini, attrezzature galleggianti e natanti – dovranno essere pulite ogni giorno e disinfettate periodicamente con soluzione igienizzante a base di cloro. La disinfezione dovrà comunque essere garantita ad ogni cambio di clientela.

Pulizia più volte al giorno per i servizi igienici - per clienti e personale - e disinfezione a fine giornata dopo la chiusura. Anche le docce, meglio quelle all'aperto, dovranno essere pulite con disinfezione a fine giornata. Per quanto riguarda le cabine vanno invece evitati gli usi promiscui (con le deroghe previste per nucleo famigliare o soggiornanti nella stessa camera), con disinfezione ad ogni cambio di clientela. Se si usano come spogliatoi occorre posizionare Kit con accessori per auto-pulizia come nei servizi igienici.

Ma come sarà il meteo nel weekend in Emilia Romagna? Le Previsioni

Lascia un commento...

Di Stefano Ghetti
metti mi piace alla nostra Pagina FaceBook