Ultime News

Pubblicato il: 24 Aprile 2018 alle 8:31 pm

DEGRADO DEL LEGNO PER EVENTI ATMOSFERICI

degrado

Il legno spesso subisce il degrado dovuto agli agenti atmosferici

Prefazione :
Salve a tutti. Oggi mi ha scritto un Cliente che ha un problema ( per altro fra i più classici ) ad alcuni dei suoi infissi esterni e per la precisione a quattro scuri che sono maggiormente esposti al sole e alla pioggia, dunque maggiormente “stressati” dai fenomeni atmosferici.



Nella foto che mi ha mandato il Cliente possiamo notare infatti il classico degrado provocato proprio da fattori esterno/atmosferici. Cercherò dunque di spiegare la situazione generale e di dare qualche consiglio per ripristinare il supporto lesionato.

Degrado del legno : perchè ?

Partiamo subito dicendo che uno dei maggiori nemici per il legno è sicuramente l’acqua piovana anche se giocano spesso un ruolo di base nel degrado di infissi esterni anche gli altri agenti atmosferici, SPECIE IL CALORE DEL SOLE. Il legno infatti è una sostanza anisotropa, ossia che si rigonfia sia nelle sue sezioni longitudinali che in quelle trasversali e questo provoca la rotture delle fibre e la formazione di spaccature nel legname. La naturale reattività  del legno nei confronti dell’acqua e dell’umidità ambientale può però essere limitata attraverso cicli di verniciatura adeguati. Viene da se, dunque, che se il supporto non è stato adeguatamente trattato prima del suo montaggio, può essere maggiormente a rischio di un più rapido degrado. Nel caso della foto il degrado potrebbe essere anche dovuto al calore del sole amici : il suo effetto  si manifesta solamente con l’aumento della temperatura superficiale del supporto; i raggi ultravioletti penetrano nel supporto del legno non adeguatamente trattato (oppure nel caso di anzianità del supporto) aggrediscono la struttura lignea generando la perdita di consistenza strutturale ed assumendo la tipica colorazione nero-brunastra superficiale inducendo ad un rapido degrado.

Come intervenire in casi di degrado ?

E’ chiaro che ci sono tante altre “patologie” che possono portare ad un degrado dei nostri infissi ed ognuna di queste ha ovviamente i suoi rimedi. Nel caso appena descritto le soluzioni che mi sento di consigliare sono due e a seconda del fatto che le lesioni siano più o meno diffuse. Se siamo in presenza di una problematica con scarsa diffusione, la prima operazione da effettuare è quella della carteggiatura. In seguito sarà necessario effettuare una buona pulita dalla polvere rimasta dalla carteggiatura. Una bella soffiata con un compressore sarebbe l’ideale. In seguito bisognerà provvedere a seguire il classico ciclo : impregnate/finitura e per i più pignoli anche una bella manina di fondo. Se invece le lesioni siano diffuse, sarebbe opportuno evitare di carteggiare (perdita di tempo ) ma scegliere il percorso della sverniciatura con prodotti appositi. In seguito, dopo un’adeguata preparazione, applicare il ciclo di impregnazione e finitura ( anche fondo ). Ovviamente tutti questi prodotti sono disponibili presso il nostro punto vendita e se lo ritenete opportuno potete come sempre scrivermi una mail oppure pormi le dovute domande sulla mia pagina di FaceBook a questo indirizzo per sapere prezzi e disponhibilità : https://www.facebook.com/steve.privato.7

Se avete domande o commenti in merito vi invitiamo ad utilizzare anche lo spazio sottostante.



Stefano Ghetti ( Area Markentig&Sviluppo MARKET COLOR )