Ultime News

Pubblicato il: 26 Agosto 2019 alle 11:03 am

Meteo: Caldo e Afa interminabili. Ci salveranno solo alcuni Temporali. Vediamo


Avatar

Stefano Ghetti


Si sta esaurendo l’azione negativa di un vortice di bassa pressione in quota che ha portato una diffusa fase temporalesca ad appannaggio di molte regioni del nostro Paese.

Ora la pressione torna ad aumentare ma non avremo comunque un’inossidabile figura di alta pressione in grado di garantirci una totale stabilità atmosferica ma sarà sufficiente a far lievitare le temperature e a farci soffrire di nuovo il caldo e l’afa che sembrano ormai interminabili. Vediamo più nel dettaglio. 


Tra lunedì e martedì la situazione meteo sarà dunque caratterizzata da condizioni generali di tempo abbastanza soleggiato soprattutto nella prima parte del giorno. Nelle ore pomeridiane tuttavia, continueranno ad esserci pericolose insidie. Alcuni temporali infatti, potranno scoppiare sui rilievi alpini , prealpini ma spesso anche lungo le dorsali appenniniche centro meridionali. Le temperature saranno in moderato e generale aumento. Farà già piuttosto caldino e l’atmosfera risulterà a tratti assai afosa.

Tra mercoledì e giovedì un altro vortice di bassa pressione ben strutturato solo in quota, arriverà sull’area tirrenica direttamente dalla Spagna.

La situazione meteo tornerà dunque a divenire più instabile con una maggior influenza temporalesca non solo sui rilievi ma anche su alcuni tratti di pianura del Nord e del Centro ma soprattutto sulla Sardegna dove sono attese forti ed abbondanti precipitazioni . Pochi i cambiamenti invece al Sud. Le temperature faranno registrare una moderata diminuzione al Nord, sulla Sardegna e sull’area tirrenica del Centro.

 

L’azione di questo nuovo vortice avrà comunque vita breve in quanto già da venerdì perderà molto rapidamente di energia ed il quadro meteo climatico generale tornerà nuovamente più stabile con valori termici che guadagneranno qualche grado rispetto alle 24/48 ore precedenti specie sulle regioni centro settentrionali.

Insomma, a conti fatti la stagione estiva proseguirà per gran parte della settimana e non si farà certo scoraggiare da quel vortice prima citato che porterà solo qualche temporale in più ed un temporaneo calo termico.

Per vedere un vero e più importante cambio della circolazione generale, bisognerà aspettare probabilmente i primi giorni del mese di Settembre quando una profonda depressione nord atlantica potrebbe avvicinarsi all’Italia decretando probabilmente la prima seria rottura stagionale. Ma di questo ce ne occuperemo in altra sede.

metti mi piace alla nostra Pagina FaceBook

Di Stefano Ghetti