Ultime News

Pubblicato il: 20 Giugno 2022 alle 3:54 pm

Meteo: cosa potrà scoppiare dopo tutto questo caldo? Vediamo nel dettaglio

Attenzione a tutta l’energia che si andrà a sviluppare nei bollenti prossimi giorni

Lunedì, 20 Giugno 2022

Di Stefano Ghetti

Sono molte le mail che in questi giorni arrivano alla nostra Redazione e le domande seguono ormai un unica direzione. Quando finirà tutto questo caldo? E soprattutto, cosa potrebbe accadere con tutta questa energia che si sta accumulando?
Abbiamo da poco superato la metà di Giugno, ma a conti fatti sembra di essere in pieno Luglio o ai primi di Agosto. Le temperature da parecchi giorni non riescono più a rientrare sui giusti binari del periodo. Anzi, stiamo proprio ora entrando nella terza ondata di caldo della stagione con temperature che hanno già raggiunto i 36-37°C su molti tratti della Val Padana e fino a 34-35° su parecchi angoli interni del Centro.

Nei prossimi giorni dunque i termometri saranno destinati a salire ulteriormente in particolare al Sud, al Centro e sulle due isole Maggiori con punte anche oltre i 40°C.
Tutto questo calore immagazzinato, non solo dalle nostre ormai aride terre ma anche dai nostri mari, si tramuterà giorno dopo giorno in potentissima energia specialmente nelle valli e lungo le pianure, destinate a trasformarsi in vere e proprie polveriere pronte ad esplodere al primo refolo d’aria fresca ed instabile.

Ma quando potrà avvenire tutto questo? Visto che nell’immediato futuro, fatta eccezione per qualche temporale sui rilievi, non accadrà praticamente nulla sul fronte meteo, ci vengono come sempre in nostro aiuto i centri di calcolo internazionali. Prendendo in esame quello americano, segnali di un’importante svolta sembrano arrivare con primi giorni di Luglio e per la precisione tra il 3 e il 4 quando un freddo vortice ciclonico scenderà dal Nord Europa in direzione dell’area balcanica e l’Italia.
Ecco dunque che venti decisamente più freschi andranno a contrastare con il caldo intenso preesistente dando origine ad imponenti e violente celle temporalesche cariche di nubifragi, grandinate e forti colpi di vento. Un’ovvia conseguenza vista tutta l’energia in gioco.

Rimaniamo comunque in attesa di vedere quali saranno gli sviluppi futuri, cercando inoltre di capire se più nell’immediato si potranno creare le condizioni per una maggior ingerenza temporalesca e non solo a carico dei rilievi.
Restate con noi.


Di Stefano Ghetti
metti mi piace alla nostra Pagina FaceBook

Impotence at 30 How long does liquid extenze take to work Ways to arouse your woman Ad magic inc Buy erectile dysfunction pills online Dys erectile dysfunction Super gorilla male enhancement pills reviews How do you get a larger penis Cactus for hair growth The nearest health store Penile enlargement surgery reviews Top 3 male ed pills Can you split male enhancement pills Laxogenin supplements Viagra and low libido