Ultime News

Pubblicato il: 7 Settembre 2019 alle 8:14 am

Meteo: Domenica, nuovo CICLONE si abbatte sull’Italia. Ecco gli Effetti e le Regioni colpite.


Avatar

Stefano Ghetti


Dal momento in cui l’alta pressione nord africana si è vista costretta a ritirarsi verso le sue terre d’origine, il meteo sull’Italia non è più riuscito a tornare stabile e tranquillo. Aria fredda e varie figure di bassa pressione stanno infatti condizionando il tempo su molte regioni e un ritorno ad una fase meteorologica più stabile non sembra ancora possibile, almeno nell’immediato futuro. Il meteo sul nostro Paese dunque è destinato a rimanere molto dinamico e spesso instabile.

A conferma di quanto appena scritto, ecco che la seconda parte di questo weekend tornerà ad essere contrassegnata dal brutto tempo. Un nuovo CICLONE è pronto ad abbattersi sull’Italia proprio nella giornata di domenica riportando una fase di maltempo su alcune regioni. Vediamo nel dettaglio gli effetti ma soprattutto quali saranno le regioni colpite.


L’atteso vortice di bassa pressione seguirà più o meno le sorti del precedente, quello di venerdì per intenderci. Si formerà infatti nell’area compresa tra Tirreno settentrionale e il mare di Liguria per poi muoversi verso levante nel corso della giornata.

Già dal mattino gran parte del Nord sarà sotto nubi, piogge e temporali che colpiranno soprattutto la Liguria centrale e di levante, gran parte del Piemonte e tutta la Lombardia.

Col passare delle ore il quadro meteorologico andrà severamente peggiorando anche sull’Emilia e su tutto il Triveneto. Su queste zone attenzione ai fenomeni che potrebbero risultare anche di forte intensità con forti piogge e locali intensi temporali.


Tra il pomeriggio e la sera, la situazione andrà migliorando sul Nord Ovest mentre al Nord Est avremo  una reiterata fase di forte maltempo che si concentrerà ancora una volta su tutto il Triveneto e in parte sull’Emilia Romagna.

Attenzione anche alle temperature che faranno registrare un nuovo deciso calo al Nord con la neve che potrà cadere anche abbondante sui rilievi alpini sotto i 2000 metri di quota specie sulle Dolomiti.

Sul resto d’Italia gli effetti di questo nuovo ciclone si faranno sentire solo marginalmente con qualche piovasco che si limiterà ad interessare il Nord della Toscana e delle Marche.

La fase di maltempo abbandonerà rapidamente l’Italia nel corso della notte e nelle prime ore di lunedì a garanzia di un inizio di settimana tutto sommato positivo.

 

metti mi piace alla nostra Pagina FaceBook

Di Stefano Ghetti