Ultime News

Pubblicato il: 2 Giugno 2020 alle 10:19 am

Meteo EMILIA ROMAGNA: SOLE e CALDO STOP! Da giovedì arrivano TEMPORALI, GRANDINE e TEMPERATURE SHOCK

Martedì 2 Giugno 2020 – Ore 10:00

Il fatto che l’alta pressione presente in questi giorni non fosse particolarmente robusta ce ne siamo accorti dalla costante presenza di nubi in cielo e anche da qualche nota d’instabilità a ridosso dei monti. 

Purtroppo, soprattutto da giovedì, il già zoppicante anticiclone si vedrà addirittura costretto ad abbandonare tutta l’Italia ed il meteo non potrà fare altro che peggiorare. 
Sole e caldo stop dunque e spazio all’arrivo di nuovi temporali, grandine e temperature shock. 

Vediamo allora cosa ci propone il tempo per i prossimi giorni. 





Dopo un martedì e mercoledì all'insegna di un contesto atmosferico tutto sommato discreto ma soprattutto caldo, ecco che da giovedì un profondo vortice ciclonico in discesa dal nord Europa provocherà un severo peggioramento su molte zone del Nord che coinvolgerà inoltre tutta l'Emilia Romagna. 

Già da giovedì mattina infatti i cieli saranno grigi e chiusi praticamente su tutta la regione con rovesci sparsi anche a sfondo temporalesco.
Il contrasto tra il caldo preesistente e l'arrivo di correnti più fresche ed instabili, potranno dare origine alla formazione di minacciosi focolai temporaleschi accompagnati da forti raffiche di vento, intensi rovesci e locali grandinate.

Nel corso della giornata inoltre le temperature subiranno un vero e proprio shock in quanto potranno crollare anche oltre 10°C rispetto a questi giorni. 

Lascia un commento...



In seguito continueremo ad avere un meteo a tratti perturbato anche per le successive 24 ore. Venerdì infatti, tutta l'Emilia Romagna sarà ancora sotto rovesci e temporali sparsi alternati comunque a qualche pausa asciutta. 

Se tutto verrà confermato, anche il prossimo weekend vivrà una condizione meteo particolarmente dinamica che ci costringerà a tenere sempre un ombrello a portata di mano. 

Vi consigliamo tuttavia di seguire i prossimi aggiornamenti in quanto la situazione è ancora in forte fase di evoluzione.

Di Stefano Ghetti
metti mi piace alla nostra Pagina FaceBook