Ultime News

Pubblicato il: 19 Luglio 2019 alle 6:46 pm

Meteo Flash News: Confermato l’arrivo del Grande Caldo. Ma sarà Torrido o Afoso? Vediamo


Confermato l’arrivo del grande caldo la prossima settimana. Sarà Torrido o Afoso? Vediamo

Già annunciato da giorni, ecco che a tutt’oggi si conferma l’arrivo del grande caldo sul nostro Paese atteso soprattutto nel corso della prossima settimana.

In questa sede tuttavia, non vogliamo tediarvi con i soliti discorsi su quanto caldo farà e soprattutto quanto durerà. Abbiamo invece deciso di capire assieme a voi quale sarà la tipologia di caldo. Sarà torrido o afoso? Vediamo.


Partiamo facendo alcune piccole considerazioni. Su scala generale, l’effetto di una determinata massa d’aria, risulta sempre abbastanza comune indipendentemente dalle zone, dunque, se si tratta di aria fredda le temperature caleranno ovunque, se si tratta di aria calda, viceversa, aumenteranno.

Differenze più evidenti si avranno invece in merito all’umidità relativa contenuta nelle masse d’aria stesse. In questo caso gioca un ruolo fondamentale il luogo di osservazione. Come ben sappiamo le masse d’aria, anche se di origine secca, tendono ad umidificarsi maggiormente nelle zone più aperte come nelle campagne, vicino ai grandi corsi d’acqua come i fumi, o nei pressi dei laghi e dei mari.

Ma se la massa d’aria, nel nostro caso calda, arriva già carica di umidità, salvo particolari eccezioni, le differenze saranno davvero poche tra un’area geografica e l’altra.

Ed è proprio il caso dei venti caldi provenienti dal nord Africa, i quali, nonostante la loro origine desertica le ponga in un contesto molto secco, nel loro viaggio verso l’Italia, macinano chilometri su chilometri in mare aperto accumulando così un enorme quantitativo di vapore acqueo.


La risposta al nostro quesito, dunque, pare ovvia sul tipo di caldo che ci investirà nei prossimi giorni. Non parleremo certo di caldo torrido e cioè secco, bensì saremo colpiti da un tipo di aria bollente ma soprattutto piuttosto umida, classica delle alte pressioni di origine africana. Caldo afoso per intenderci. 

Si tratta sicuramente di una delle situazioni peggiori in termini di sofferenza visto che l’aria molto umida e parecchio calda, risulta più pesante, asfissiante e difficile da sopportare.

Insomma, prepariamoci all’ennesima fase assai complessa sul fronte climatico.

metti mi piace alla nostra Pagina FaceBook

Di Stefano Ghetti