Ultime News

Pubblicato il: 27 Aprile 2019 alle 9:26 pm

Meteo in PEGGIORAMENTO: un VORTICE FREDDO si prepara all’impatto. NUOVO AGGIORNAMENTO

Situazione

Il secondo segmento di questo ultimo weekend di Aprile, riporterà su alcune regioni d’Italia una parvenza d’Autunno. Un freddo vortice in discesa dal Nord Europa, farà sentire i suoi effetti già dalle prime ore di Domenica 28 Aprile per poi insistere nella giornata di Lunedì 29. Vediamo nel dettaglio quali saranno le regioni maggiormente colpite da questa fredda fase di maltempo.

Le zone colpite

Trattandosi di un peggioramento che ha origini dal Nord Europa, le correnti d’aria dominanti saranno disposte dai quadranti nord orientali. E’ infatti atteso un rinforzo dei freddi venti di Bora e di Tramontana. Questo aspetto, ci indica come saranno proprio le aree più orientali d’Italia ad essere maggiormente colpite dal maltempo. Domenica mattina le regioni del Nord Est si sveglieranno sotto uno spesso manto di nubi minacciose capaci di provocare rovesci sparsi e qualche temporale. L’aria fredda sarà alla base di qualche episodio di grandine e di alcune nevicate sulle Alpi centro orientali intorno ai 1000 metri di quota. Altre nubi saranno presenti altresì su alcune regioni del Centro specie sulla Toscana, le Marche e il nord dell’Abruzzo.


Peggiora la situazione nel pomeriggio

Ma il brutto tempo si arrabbierà ulteriormente nel corso del pomeriggio e della sera, quando, numerosi rovesci e temporali, colpiranno ancora una volta il Nord Est, gran parte del Centro specie le zone appenniniche e l’area adriatica. Il rischio di grandine sarà ancora elevato e continuerà a cadere la neve sulle Alpi in particolare sulle Dolomiti pure a quote basse per la stagione.

Calano infatti, anche sensibilmente, le temperature massime soprattutto al Nord Est e sui settori adriatici del Centro. Da segnalare un tipo di tempo più tranquillo invece sul Nord Ovest , la fascia tirrenica, la Sardegna e l’estremo Sud.


Lunedì scenari autunnali

Arriviamo così alla giornata di Lunedì, forse quella che manifesterà con maggior evidenza i sapori autunnali, caratterizzata da un’atmosfera cupa, grigia ed anche piuttosto fredda per la stagione. Ancora una volta saranno le regioni del Nord Est, tutta la fascia adriatica e il comparto appenninico centrale ad essere colpiti da forti piogge e rovesci temporaleschi.

La neve continuerà a cadere sull’arco alpino centro orientale a tratti anche sotto i 900-1000 metri. Anche sull’appennino centro settentrionale potrà cadere la neve sino a quote prossime ai 1200-1300 metri.

Insomma, farà davvero freddo per il periodo con valori diurni intorno ai 10-11°C su molti tratti della pianura padana centro orientale.
Molto fresco anche al Centro con temperature intorno ai 13-14 gradi a Firenze e prossime ai 16-17°C a Roma. Meno freddo invece sul Nord Ovest , sull’area Tirrenica , la Sardegna , la Sicilia e l’estremo Sud specie l’area ionica dove le condizioni meteo si manterranno ancora discrete.

Stefano Ghetti – Dir.Resp.EmiliaMeteo.tv