Ultime News

Pubblicato il: 22 Dicembre 2018 alle 9:48 am

METEO ITALIA: CONFERMATO IL CALDO. Si vola oltre i 20 gradi. Ma quanto durerà? Vediamo

ioarticolo

Meteo che si calda. Pressione e temperature in aumento. Su alcune zone d’Italia oltre i 20 GRADI.

A cura di Stefano Ghetti – Dir.Resp. Emiliameteo.tv
E’ ormai chiaro che questo è l’anno degli sbalzi termici. Freddo, caldo, poi di nuovo freddo. Insomma, non gioisce certo la nostra salute in quanto il nostro corpo fatica ad adeguarsi a questi continua alti e bassi dal punto di vista climatico. E prepariamoci perché nei prossimi giorni, questa continua altalena, continuerà a dondolare parecchio. Vediamo cosa succederà.



Partiamo subito confermando che nei prossimi giorni sarà sempre più presente un vasto anticiclone che, seppur leggermente spostato verso ovest, influenzerà non poco il meteo ed il clima sull’Italia. Le temperature infatti, sono destinate a salire ulteriormente nelle prossime 48 ore e proprio nel giorno della Vigilia di Natale, dunque su lunedì 24 Dicembre, si avrà la fase di massima “calura”.

Come ben sappiamo, il nostro Paese, come anche tantissimi altri, è particolarmente variegato sia dal punto di vista geografica ma anche da quello climatico. le zone più vicine all’Africa, dunque l’estremo sud, sono ovviamente più soggette in inverno ad avere climi più miti rispetto al nord ma anche il centro Italia spesso gode di un clima meno rigido. Saranno proprio queste le aree dove nei prossimi giorni si toccheranno valori praticamente primaverili. Pensate che su alcune aree dei settori est della Sardegna, su gran parte della Sicilia, l’area ionica e la Puglia, la vigilia di Natale sarà una giornata dove si potranno registrare punte anche prossime ai 20°C. Sono valori ovviamente ben superiori alle medie stagionali.

E al nord? Beh, nonostante l’aumento termico si farà sentire anche al nord, saranno comunque e soprattutto le zone montuose alle quote medio alte dove si apprezzerà maggiormente l’incremento termico. La quote medio basse e dunque anche tutta la fascia di pianura, resterà più fredda rispetto ai monti circostanti a causa delle nebbie e delle nubi basse che, seppur non ovunque, ridurranno non poco il soleggiamento.

Ma quando durerà questa anomala fase di caldo fuori stagione? Pare poco Amici. Salvo cambiamenti da parte dei centri di calcolo, fra il giorno di Natale e il 26 dicembre, l’alta pressione muoverà il suo baricentro verso nord, provocando la discesa di aria più freddo verso il nostro. Conseguenze? Calo generalizzato delle temperature ed un ritorno a valori più normali per il mese in corso.