Ultime News

Pubblicato il: 10 Giugno 2019 alle 6:33 am

Meteo: più di MEZZA ITALIA nel FORNO. Sarà SUPER CALDO. Ma ecco QUANDO FINIRA’


Nel corso di questa settimana i protagonisti dello scenario meteo climatico saranno il grande caldo e, per ancora alcuni giorni,  i temporali.

L’Anticiclone africano al momento rimane fermo di posizione ed influisce con il suo carico di stabilità e di caldo tutto il mezzogiorno e le due Isole Maggiori.

Su queste zone le temperature sono già salite su valori fortemente sopra la media fino a toccare punte prossime ai 40°C sulle aree interne della Sardegna e della Sicilia. Molto caldo anche sul resto delle regioni meridionali specialmente sulla Puglia.

Al Centro Nord la situazione climatica si mantiene meno bollente soprattutto al Nord dove continua ad affluire aria relativamente meno calda e al tempo stesso più instabile che provoca anche lo sviluppo di temporali specie al Nord Ovest. Qui le temperature sono ulteriormente meno calde.


La situazione rimarrà invariata fino a Giovedì quando il colosso anticiclonico africano guadagnerà ulteriormente strada verso l’Italia dando vita ad una importante ondata di calore e dove più di mezza Italia sarà nel forno. In questo frangente, infatti,  anche tutto il Centro Italia e  buona parte della pianura padana saranno colpite dalla forte calura. 

Farà tuttavia sempre più caldo Al Sud e sulle due isole maggiori dove si potranno superare anche i 40°C. Valori intorno ai 36-37 gradi al Centro specie in Toscana e picchi intorno a 35-36 gradi sulla fascia meridionale della Pianura Padana per altro con un tipo di clima fortemente afoso con indici di disagio alle stelle.

L’unico angolo del Paese che risentirà davvero poco di questa robusta ondata di super caldo saranno le zone dell’alta Pianura Padana e le aree alpine e prealpine dove continuerà ad affluire aria lievemente più fresca di origine atlantica.


Ma quando finirà questa forte ondata di caldo? Se tutto verrà confermato, già nel corso del fine settimana una debole circolazione ciclonica potrebbe isolarsi sull’area tirrenica provocando l’indebolimento dell’alta pressione africana con la conseguente attenuazione del caldo a partire dal Centro Nord. Attendiamo ovviamente conferme. 

A cura di Stefano Ghetti