Ultime News

Pubblicato il: 28 Settembre 2019 alle 6:11 am

Meteo: PROSSIMA SETTIMANA con sventagliata POLARE. Arrivano Temporali, Grandinate e la NEVE

Ancora alta pressione e clima estivo

Un’area di alta pressione presente sul nostro Paese, sta mantenendo condizioni meteo abbastanza stabili e calde per il periodo soprattutto al Centro Sud. Solo al Nord, deboli infiltrazioni d’aria umida ed instabile di origine atlantica, portano una maggior incertezza dal punto di vista meteo, ma anche qui le temperature si mantengono ugualmente fuori dalle righe.

All’orizzonte però, si intravedono importanti segnali di cambiamento. Insomma, questa ennesima fase di clima estivo pare abbia i giorni contati. Dal nord Europa sembra ormai confermato l’arrivo diaria molto fredda che nel corso della PROSSIMA SETTIMA ci proietterà in una fase meteo-climatica decisamente opposta condizionata da una vera e propria sventagliata POLARE. Vediamo.

 


Martedì primi segnali di cambiamento

Dopo un lunedì ancora all’insegna dell’alta pressione e del caldo fuori stagione, nel corso di martedì 1 ottobre, cominceremo a notare qualche segnale di cambiamento.

Un brusco movimento dell’alta pressione verso nord, innescherà la discesa di masse d’aria molto fredda direttamente dalle regioni polari in direzione del centro Europa e dell’Italia pronte a provocare un netto cambiamento sul fronte meteo-climatico.

Tra il pomeriggio e la sera di martedì, arriveranno i primi temporali sui rilievi alpini e prealpini in possibile sconfinamento verso le pianure limitrofe specie su Piemonte e Lombardia. In tarda serata qualche pioggia raggiungerà anche la Liguria, mentre sul resto del Paese la situazione non farà registrare apprezzabili variazioni e la giornata trascorrerà ancora all’insegna del tempo.

Attenzione invece ad un rinforzo dei venti di libeccio su tutta l’area tirrenica, segnale eloquente di un ulteriore peggioramento.

 


La svolta verso il FREDDO maltempo e la NEVE

Mercoledì arriva l’aria fredda. I venti ruoteranno bruscamente dai quadranti nord occidentali sull’area tirrenica con forte Maestrale. Saranno ancora orientati da Scirocco invece sui versanti opposti e dunque quelli adriatici e il Nordest. Il meteo peggiora severamente su tutto il Nord soprattutto sui comparti orientali e gran parete del Centro con forti piogge e temporali.

La svolta ulteriore verso il freddo maltempo arriverà tra le sera e la notte successive quando cominceranno a soffiare forti e freddi venti di Bora preludio ad un giovedì che inizierà con temporali e grandinate su molti tratti del Nordest per poi scendere rapidamente verso tutto il versante adriatico centro meridionale e dunque dalle Marche fino alla Puglia. Nel contempo la situazione comincerà gradualmente a migliorare al Nordovest e su tutta l’area tirrenica.

Crollano le temperature specialmente al Nord e lungo i versanti adriatici. Attenzione alla NEVE che potrebbe cadere fino a quote medie sulle Dolomiti. Qualche spruzzata di NEVE non possiamo escluderla nemmeno sulle cime più alte della dorsale appenninica centrale.

In seguito, da venerdì, la pressione sembra destinata ad aumentare nuovamente ed il meteo subirà un generale miglioramento salvo qualche incertezza ancora possibile all’estremo Sud specie tra la Puglia e l’area ionica. Clima fresco e ventilato su tutto il Paese.

metti mi piace alla nostra Pagina FaceBook

Di Stefano Ghetti