Ultime News

Pubblicato il: 5 Ottobre 2019 alle 4:52 am

Meteo: Sorpresa, la PROSSIMA SETTIMANA l’Italia si DIVIDE. Le previsioni

PROSSIMA SETTIMA comanderà l’Atlantico

Con l’inizio della PROSSIMA SETTIMANA la circolazione generale sull’Italia diverrà a carattere zonale. Per capirci meglio affluiranno correnti d’aria di origine atlantica e dunque non particolarmente fresche,  ma al tempo stesso molto umide e assai instabili che potrebbero però penalizzare specialmente le regioni settentrionali.

Il Nord infatti si troverà a dover fare i conti con numerose perturbazioni che transiteranno in serie molto velocemente da ovest verso est. Vediamo meglio nel dettaglio come evolverà il tempo dei prossimi giorni.

Prima che avvenga il suddetto cambio della circolazione, dovremo ancora fare i conti con una perturbazione nord atlantica che viaggerà lungo l’Italia pilotata da un veloce vortice di bassa pressione in movimento dal medio Tirreno verso il mare di Sicilia.  Il meteo risulterà discreto al Nord e sull’area adriatica del Centro. Più instabile con un vero boom di temporali al Sud e sul medio e basso Tirreno.


Cambia la Circolazione

Da martedì ecco che le correnti d’aria si orientano da ovest-sud ovest e dopo un temporaneo miglioramento, da mercoledì è atteso il transito di una nuova perturbazione. Il tempo peggiora al Nord e sull’alto Tirreno dove arriveranno piogge sparse e qualche isolato temporale.

Sul resto del Paese la situazione si manterrà più tranquilla e con temperature per altro in moderato aumento grazie un timido tentativo dell’alta pressione di risalire di latitudine.

Questo scenario potrebbe risultare il leitmotiv del resto della settimana. Insomma, l’Italia si DIVIDE. Giovedì infatti il tempo sarà ancora incerto al Nord specie sui settori orientali dove insisterà ancora la perturbazione sopraggiunta mercoledì. Situazione sempre più tranquilla altrove salvo qualche moderato disturbo sulla Sicilia. 


Poi? Poche novità

In seguito tra venerdì e nel corso di tutto il successivo weekend la circolazione non sembra ancora in grado di subire forti scossoni.

Avremo dunque ancora una prevalenza di tempo incerto al Nord e su parte dei settori centrali tirrenici, mentre sul resto del Paese una moderata variabilità sarà alla base di un quadro meteorologico tutto sommato tranquillo, asciutto e per altro di nuovo piuttosto mite per la stagione.

metti mi piace alla nostra Pagina FaceBook

Di Stefano Ghetti