Ultime News

Pubblicato il: 11 Dicembre 2018 alle 8:40 pm

METEO: GRAN FREDDO questa mattina con temperature sotto lo zero. E la neve? Si allontana…

ioarticolo

Meteo: valori sotto lo zero ed estese gelate su molte zone dell’Emilia Romagna. Sul fronte neve calano le probabilità per la pianura. Vediamo perché

A cura di Stefano Ghetti – Dir.Resp. Emiliameteo.tv
E’ una prima parte del mattino davvero gelida quella di oggi -amici. L’aria via via sempre più fredda unita ai cieli sereni, hanno provocato un ulteriore calo delle temperature minime che sono scese sotto lo zero su molte zone dell’Emilia Romagna. Da ovest inoltre, si avvicina una prima perturbazione. Quali effetti avrà sulla nostra Regione? Arriverà la neve anche in pianura? Vediamo.



Dopo una mattinata con ancora parecchi spazi di sereno ma davvero molto fredda, il tempo comincerà a chiudersi sui settori più occidentali specie sulle aree appenniniche dove già nel corso del pomeriggio potrà cadere qualche nevicata attorno ai 500-600 metri di quota sul confine fra la Toscana e l’Appennino ligure. Col passare delle ore le nubi cominceranno a muoversi anche verso le zone di pianura di tutta l’area emiliana e verso sera non è da escludersi qualche isolato fenomeno nevoso anche a bassa quota sull’area appenninica centro occidentale emiliana. La situazione potrebbe gradualmente peggiorare sulla notte successiva con la possibilità ancora qualche nevicata sempre più probabile in montagna. La neve infatti continuerà  a cadere un po’ su tutta l’area appenninica almeno fino a quote collinari.

Giovedì potrebbe essere una giornata molto incerta a tratti instabile anche se i fenomeni rimarranno ancora una volta concentrati soprattutto sui monti con nevicate fino alla bassa collina. Ovviamente non sono da escludersi deboli piogge sparse sulle pianure emiliane anche se i centri di calcolo hanno attenuato l’importanza e la diffusione dei fenomeni ma soprattutto il rischio di neve al piano.

Stiamo attendendo i nuovi aggiornamenti per quanto riguarda la giornata di venerdì. In mattinata avremo modo di aggiornarvi sui futuri sviluppi della seconda perturbazione attesa proprio per la giornata di venerdì. A più tardi.