Ultime News

Pubblicato il: 24 Luglio 2019 alle 7:52 am

Ondate di Calore “Killer”. Ecco gli Avvisi e i consigli del Ministero della Salute


Nei prossimi giorni le temperature si eleveranno ulteriormente facendo così crescere il rischio per la nostra salute. Attenzione alle ondate di calore. 

Il grande caldo unito ai forti tassi di umidità, rendono l’atmosfera davvero molto pesante e al tempo stesso assai pericolosa per la nostra salute.

Condizioni di caldo estremo rappresentano un rischio per la salute soprattutto in sottogruppi di popolazione caratterizzati da una limitata capacità di termoregolazione fisiologica o ridotta possibilità di mettere in atto comportamenti protettivi.


Alcune condizioni abitative (es. scarsa ventilazione, assenza di aria condizionata) possono causare disagio ed effetti dannosi sulla salute delle persone più a rischio.

Questo è vero particolarmente nelle grandi città dove, per una serie di caratteristiche (superfici asfaltate, cemento degli edifici, scarsità di copertura vegetale), la temperatura, sia in estate che in inverno, è più alta rispetto alle zone rurali vicine.

Gli effetti del caldo possono inoltre essere più gravi per la presenza di elevate concentrazioni di inquinanti atmosferici.


A partire dal 2004, il ministero della Salute ha avviato una serie di iniziative per la prevenzione dell’impatto delle ondate di calore sulla salute della popolazione e ha dato l’incarico a un ristretto gruppo di esperti, coordinati dalla Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria di redigere linee di indirizzo per affrontare in maniera efficace l’emergenza caldo. 

Quest’anno il ministero ha ulteriormente aggiornato e integrato le linee di indirizzo del 2013.

Per ulteriori approfondimenti, vi consigliamo di visitare le sezioni dedicate alle ondate di calore all’interno del sito del Ministero della Salute

metti mi piace alla nostra Pagina FaceBook

Di Stefano Ghetti



Commenta per primo on "Ondate di Calore “Killer”. Ecco gli Avvisi e i consigli del Ministero della Salute"

Aggiungi un commento

Your email address will not be published.


*