Ultime News

Pubblicato il: 17 Settembre 2018 alle 9:32 pm

Parentesi TEMPORALESCA. Poi si torna a soffrire. Di nuovo 30 gradi

parentesi

Parentesi con TEMPORALI a macchia di leopardo. Poi torneremo a soffrire il caldo. La svolta? Forse a fine mese. 

Di Redazione

Credo che per gli amanti del freddo, la pazienza, sia ormai finita. Sono giornate davvero durissime quelle che stiamo vivendo anche se tutto sommato le temperature di oggi sono state abbastanza accettabili. Ma è l’umidità che rende il clima difficile e decisamente poco salubre.

Le correnti atlantiche provano ormai con tutte le loro forze a scalfire un’alta pressione che non muore mai. Sembra sul punto di andarsene e quando meno te lo aspetti ecco che, come per magia, estrae dal suo”cilindro” l’energia necessaria per portare a termine tutti i suoi obiettivi.

Su martedì lascerà, seppur temporaneamente,  un ulteriore spazio alle correnti instabili atlantiche che riusciranno a riportare una parentesi con parecchie note d’instabilità a spasso per la Regione. Inutile entrare nel dettaglio previsionale amici, tanto i fenomeni avranno la stessa ed imprevedibile caratteristica che si manifesta ogni qual volta ci troviamo dinnanzi a forti contrasti dovuti a due masse d’aria di origini diversa. Da una parte infatti abbiamo le correnti più fresche  atlantiche e dall’altra l’aria calda ed umida preesistente conseguenza di questo lungo periodo di caldo anomalo fuori stagione.

Quello invece di cui siamo certi è il ritorno del caldo. Da mercoledì l’alta pressione torna protagonista decisa a farci ripiombare nella canicola calda e umida molto simile ai giorni scorsi. Torneremo infatti a vedere i nostri termometri toccare i 30 gradi nelle aree interne e il tutto sempre accompagnato da un elevato tasso di umidità. Insomma, caldo afoso dunque, giusto per farci ancora soffrire.

Quando ci liberemo allora di questo caldo divenuto ormai una sorta di record? Le proiezioni a medio termine, confermano quando già scritto in precedenti articoli. il caldo non ci darà tregua almeno fino a tutta domenica. Lunedì 24 settembre, si cominceranno a sentire i primi segnali di un possibile cambiamento quando dal nord Europa si avvicineranno i primi forti temporali che si addosseranno all’arco alpino.

Un vortice di bassa pressione alimentato da aria molto fredda, Martedì cercherà di puntare verso l’Italia quasi si fosse accorto che l’Autunno è iniziato anche dal punto di vista astronomico. sarà una dura battaglia con un’alta pressione ancora tenace a pronta ad opporre il massimo della sua resistenza. Ma arriviamo così verso fine mese e l’alta pressione non avrà probabilmente tutta quell’energia necessaria a rispedire verso nord tutto quel ben di Dio di fresco. Sarà dunque probabilmente costretta ad arrendersi e lasciar spazio a quello che dovrebbe essere il protagonista di questo periodo. Parliamo ovviamente dell’Autunno che in questi ultimi anni non ha mai fatto così tanta fatica per imporsi, salvo alcune eccezioni. Game Over estate dunque? Vedremo… meglio aspettare.


 Articoli correlati

MISTERIOSO EVENTO si delinea all’orizzonte. Ecco cosa SUCCEDERA’

2018: l’anno più CALDO dal 1800, ma…