Ultime News

Pubblicato il: 12 Aprile 2018 alle 3:22 pm

SATELLITE : VISIBILE E INFRAROSSO

satellite
io2
Giovedì, 12 Aprile 2018

Le immagini dal satellite

Ben trovati Amici Lettori!!! Proseguiamo il nostro viaggio all’interno delle informazioni spicciole a carattere meteo, quel genere di informazioni così dette alla portata di tutti. Oggi vorrei spiegarvi la differenza che c’è fra immagini nel visibile ed immagini all’infrarosso. Mi riferisco ovviamente alle immagini che quotidianamente il preziosissimo satellite meteorologico invia verso la terra, una fonte di informazioni molto importante per chi studia la meteorologia ed il clima. Tali immagini sono ormai alla portata di tutti in quanto sono numerosi i siti di settore che mettono a disposizione questo tipo di servizio. Lo sapevate che una volta queste immagini erano di dominio solo dei centri meteorologici ufficiali ? Proprio così Amici, una volta non si potevano trovare e tanto meno ricevere tali immagini. Poi cominciarono ad essere immessi sul mercato alcuni piccoli Kit che ti davano la possibilità, seppur in bianco e nero e con una qualità assai scadente, di ricevere alcune immagini dell’intero globo. In seguito, soprattutto con l’avvento di internet, il sistema è radicalmente cambiato e nonostante le immagini siano tutt’ora criptate, ognuno di noi può vederle all’interno della grande rete o addirittura riceverle per mezzo di particolari strumenti (e con i dovuti permessi ). Ma non voglio dilungarmi troppo su questo argomento. Ora cerchiamo di capire, in modo semplice semplice, la differenza fra infrarosso e visibile.


Spettro infrarosso e spettro visibile

Se volete fare bella figura con qualche Vostro amico esperto di meteorologia, abituatevi a definire le immagini principali del Meteosat con il termine Spettro !!! Potrebbe anche spaventare visto il termine, ma in realtà è la forma più corretta. Dunque, che differenza c’è fra le immagini dal satellite nello spettro dell’ infrarosso e quelle nello spettro del visibile ? Lo so molti di voi già lo sanno ma fare un po’ di ripasso male non fa. Lo spettro dell’infrarosso ci assicura la visione delle conformazioni nuvolose per le intere 24 ore, dunque un “occhio” che riesce a vedere sia di giorno che di notte o ancora meglio sia con la luce che con il buio. Lo spettro del visibile invece ci propone immagini solo nelle ore di luce ma al tempo stesso di qualità più elevata. Lo spettro dell’infrarosso infatti ha una qualità di immagini meno dettagliata e a differenza del visibile, concentra la sua attenzione soprattutto sulle conformazioni nuvolose negli strati più alti. Un esempio fra tutti sono le nubi basse o la nebbia che quasi sempre nelle immagini del visibile sono ben evidenti mentre lo spettro dell’infrarosso fatica notevolmente ad identificarle. Ci sarebbero anche altri aspetti da analizzare ma non è questa la sede giusta. Qualche info in più la potete trovare cliccando qui. Come sempre grazie per la Vostra attenzione.

Un caro saluto




Tornado : che video !!! | Dove sta piovendo ? | Il tempo nel tuo Comune |