Ultime News

Pubblicato il: 25 Luglio 2019 alle 1:45 pm

Temperature Italia: il grande Caldo verso l’ Agonia, poi tornerà a colpire. Ecco Quando e Dove


Nel corso del fine settimana è atteso un crollo delle temperature. Il grande caldo andrà in Agonia. Ma subito dopo tornerà a colpire alcune zone d’Italia. 

La tenacia e la resistenza di questo possente anticiclone africano che sta trasformando l’Italia in un forno, saranno molto presto messe a dura prova. Guardando verso nord infatti, notiamo una presenza subdola, minacciosa, pronta a dare filo da torcere all’alta pressione sub tropicale.

Ci stiamo riferendo ad un insidioso vortice di bassa pressione, il quale, proprio a cavallo dell’ormai vicino Weekend, costringerà l’anticiclone a fare gli straordinari per non vedersi costretto ad abbandonare totalmente la scena dello scacchiere europeo.


Vicino al Regno Unito, troviamo infatti un insidioso vortice di bassa pressione pronto ad inviare una vera e propria perturbazione verso l’Italia.

L’anticiclone africano subirà un duro attacco e per non essere totalmente cancellato dai nostri radar, verrà scisso in due porzioni ben distinte. Una viaggerà alla volta del nord Europa e dunque verso terre spesso decisamente più fredde, mentre l’altra scenderà verso i paesi dai quali prende le sue origini. Il Nord Africa

Nel bel mezzo di queste due autentiche bolle d’aria rovente, si troverà l’Italia pronta a ricevere a braccia aperte masse d’aria decisamente più fresche. Esse contribuiranno non solo a far crollare i termometri di parecchi gradi, ma proponendoci altresì un importante ricambio e miglioramento della qualità dell’aria a suon di di temporali. Il grande caldo si avvierà così verso un inevitabile agonia.


L’alta pressione nord africana però, non si darà per vinta, anzi, si renderà subito conto che siamo ancora nel cuore del periodo solitamente più stabile e caldo dell’anno. Ecco che allora, le due bolle d’aria rovente, cercheranno di riunirsi riportando condizioni di tempo nuovamente stabile e con temperature in progressivo aumento già ad iniziare da lunedì 29 luglio.

Un po’ stordito ed acciaccato, l’anticiclone sub tropicale dovrebbe però riportare il grande caldo ad appannaggio solo delle regioni centro meridionali, mentre al Nord la situazione climatica sarà parzialmente mitigata dall’alta pressione delle Azzorre con un tipo di caldo fortunatamente meno importante e opprimente.

metti mi piace alla nostra Pagina FaceBook

Di Stefano Ghetti